Anche a Torregalli i neopadri possono visitare figli e mamma

1 Giugno 20212min174
Ospedale Torregalli

Anche all’ospedale San Giovanni di Dio di Torregalli – così come in altri punti nascita dell’Asl Centro – da alcuni giorni i neopadri possono trascorrere un po’ di tempo vicino ai loro piccoli e alla mamma anche durante i giorni di ricovero post parto. Come conseguenza del graduale e costante calo della curva dei contagi da Covid, infatti, l’Asl ha deciso di ripristinare la consueta prassi.

Al momento il partner può restare accanto alla neo mamma e al piccolo al massimo un’ora al giorno; l’orario di ingresso è organizzato secondo la disposizione dei posti letto per ciascuna stanza di degenza (letti pari dalle 17.00 alle 18.00, letti dispari dalle 19.30 alle 20.30) per evitare l’incontro tra partner di donne ricoverate nella stessa stanza e garantire un afflusso ridotto.

L’accesso deve essere effettuato attraverso il Pronto Soccorso per l’esecuzione del pre-triage (cioè l’identificazione delle persone a rischio per Covid19) e non dal reparto di Ostetricia e dall’accettazione ostetrica/Day Service.

Rimane ancora vietato l’accesso agli altri parenti e agli amici.

“Non vorremmo indurre il concetto che la presenza del padre sia di secondaria importanza – ha dichiarato la dottoressa Arianna Maggiali, direttrice Ostetricia professionale Asl Centro -: crediamo invece che lo stabilirsi di una relazione precoce sia necessario per accrescere la fiducia nelle proprie capacità genitoriali. Per questo abbiamo garantito sempre l’accesso almeno alla sala parto, per assistere al travaglio, il parto e le prime ore di vita del bambino”.


Iscriviti alla Newsletter