Anche Scandicci in soccorso dei pesci del Pesa

22 Agosto 20201min179
Soccorrere pesci

Anche il comune di Scandicci ha partecipato al “salvataggio” dei pesci intrappolati – e in tal modo condannati, senza troppe prospettive di sopravvivenza – nel fiume Pesa.

La siccità di queste settimane ha ridotto considerevolmente il livello dell’acqua nel fiume che lambisce, fra l’altro, San Vincenzo a Torri: il risultato è che tanti pesci si sono ritrovati confinati in “pozze” di ridotte proporzioni, la cui temperatura peraltro aumentava rischiando di superare la soglia letale per la fauna presente (ghiozzi, carpe, barbi tiberini, cavedani, lasche etc.).

Associazioni di volontariato e polizia provinciale, in collaborazione, fra gli altri, con Regione e comuni del comprensorio, in virtù del “Contratto di fiume Pesa” mirato alla tutela del corso d’acqua hanno spostato i pesci a valle, in tre zone comprese fra Lastra a Signa e Montelupo Fiorentino.

«Ringrazio il vicesindaco di Montelupo Nesi per l’impegno in questa operazione – ha detto l’assessora all’Ambiente di Scandicci Barbara Lombardini –, che ha permesso di proteggere una parte importante della fauna locale, tutelando la biodiversità».


Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. Via Cattaneo, 19 – Campi Bisenzio – 0558970265

Mi piace:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: