Calcio, il portiere dello Scandicci Francesco Timperanza a SuperNews: “Obiettivo salvezza, ma possiamo sognare i play-off”

16 Novembre 20212min307
Scandicci Calcio - Francesco Timperanza

Francesco Timperanza, portiere classe 2001 cresciuto calcisticamente nella società di Rorandelli, ha parlato a SuperNews (in calce l’intervista completa) della condizione e degli obiettivi della squadra e suoi personali. Di seguito alcune risposte date dall’estremo difensore blues.

Cosa ti aspetti da questa stagione?
“Possiamo dire che per me questa è la stagione del riscatto, dato che la scorsa è stata molto complicata a causa di un brutto infortunio alla caviglia. L’obiettivo è quello di affermarmi ancora di più in questa categoria, alzando la qualità delle prestazioni e, perché no, magari sognare anche un futuro lontano da Scandicci”.

Dove può arrivare lo Scandicci in questo campionato?
“Partiamo sicuramente con l’obiettivo di salvarci, ma nessuno ci vieta di sognare i play-off. Noi affrontiamo ogni partita come fosse una finale, un dentro o fuori. Questo grazie anche al nostro allenatore Rigucci, che sta portando una ventata d’aria fresca all’interno di tutto l’ambiente, sia a livello tecnico, valorizzando ogni singolo giocatore, sia a livello tattico, improntando la sua idea di gioco”.

Ci parli del tuo percorso professionale fino a questo momento e di come ti sei avvicinato al calcio?
“Mi sono avvicinato al mondo del calcio da piccolo, all’età di 4 anni giocavo nella Florence Sporting Club, squadra del mio paese. Successivamente, all’età di 11 anni, è arrivata la chiamata dalla Fiorentina, esperienza che purtroppo è durata solamente un anno. Dopodiché, sono approdato a Scandicci”.

Oltre al calcio, ci sveli i tuoi progetti futuri?
“Spero di poter vivere di calcio, è quello che vorrei ed è per questo che sto lavorando duramente ogni giorno per migliorare e provare il tutto per tutto. In parallelo, ho avviato anche un percorso di studi universitario in scienze motorie”.

Intervista


Iscriviti alla Newsletter