Categoria: Attualità

21 Ottobre 2019
Jobbando.jpg?fit=792%2C528&ssl=1

Jobbando – arrivato alla quinta edizione -, torna venerdì prossimo 25 ottobre al Tuscany Hall di Firenze (entrata gratuita, orario 9.30 -19) per far incontrare domanda e offerta di lavoro in un evento che piace ai giovani alla ricerca del primo posto di lavoro, ma che è utile anche a coloro in gioco per una seconda chance e vogliono spunti e idee per cambiare e migliorare il percorso professionale avviato. Creare nuove opportunità, favorire la contaminazione tra i diversi interlocutori coinvolti, orientare i candidati, ma anche creare dibattito sulle tematiche legate al mondo del lavoro, questi gli obiettivi di Jobbando.

La manifestazione è stata presentata stamani in Consiglio Regionale; era presente fra gli altri l’ex sindaco di Scandicci Simone Gheri, direttore di Anci Toscana.

Fra i nomi delle aziende scandiccesi presenti a Jobbando che balzano subito all’occhio troviamo Bisbag, Gucci, Savino Del Bene.

Ma a Jobbando 2019 ci sono anche tante aziende nuove che si affacciano alla manifestazione per la prima volta; le imprese del territorio offrono lavoro, si conoscono, creano progetti e iniziative. Un’altra novità importante del 2019 riguarda la collaborazione tra Jobbando e InfoJobs, prima piattaforma di recruiting online in Italia e main sponsor dell’evento.

Ma non è tutto: “Inclusione, leva di competitività. La diversità come opportunità anche nel lavoro” è il titolo del convegno che aprirà ufficialmente la quinta edizione di Jobbando ed è in programma al Tuscany Hall di Firenze giovedì 24 ottobre dalle 17 alle 19. Alcuni dei relatori che hanno confermato la loro presenza sono: Dario Nardella, sindaco di Firenze, Stefano Ciuoffo, assessore regionale alle attività produttive, Alessio Marco Ranaldo, presidente di Confindustria Toscana, Agnese Pini, direttrice de La Nazione Firenze.

Ospite d’onore il 25 ottobre sarà Iacopo Melio (11-11:45), che ha utilizzato la comunicazione come strumento sociale per rivendicare diritti e ‘abbattere le barriere’ in diversi settori e che racconterà sé stesso nell’intervento #Vorrei prendere il treno: destinazione lavoro dei sogni.

IL PROGRAMMA:

Dalle 10 alle 10.30 ARTI, Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego, promuove l’intervento: “Centri per l’Impiego della Toscana: orientamento e informazione sul mondo del lavoro”.
Dalle 10.30 alle 11.15 è in programma il worskshop: “#SocialRecruiting. Come trovare lavoro ai tempi dei social”, promosso da Cisl FI-PO.
Dalle 11.30 alle 12 sarà la volta della testimonianza di Bernard Dika, giovane di origine albanese, già presidente del Parlamento toscano dei giovani oltre che Alfiere della Repubblica. Titolo del suo intervento “Non siamo solo futuro: l’impegno di noi giovani oggi!”
Dalle 12.15 alle 13 è in programma il seminario di Anci Toscana e di Cesvot su quanto le esperienze nel settore no profit e nell’ambito del servizio civile nei Comuni toscani sviluppino soft skill utili nel mondo delle aziende, titolo dell’incontro: “Racconti di servizio civile e di volontariato. Storie di occupazione”.
Dalle 10-11.15 e 11.30-12.45 sono in programma i laboratori, destinati sia ai candidati che alle imprese, di Daniela Chiru HR, Facilitatore certificato LEGO® SERIOUS PLAY®, metodo creato per cambiare il modo in cui le persone lavorano ed interagiscono e per portare la creatività, l’esuberanza e l’ispirazione del gioco nelle attività serie degli adulti all’interno delle organizzazioni.

 

21 Ottobre 2019
INsondaggio-tassa-bibite-zuccherate.jpg?fit=791%2C516&ssl=1

È di attualità la scelta del governo di introdurre la tassa sulle bevande altamente zuccherate – universalmente nota come “sugar tax” – che già è applicata da una cinquantina di Paesi nel mondo.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità da tempo sollecita ad applicare questa tassa, che aiuti a limitare il consumo di prodotti ad alta concentrazione di zucchero le cui conseguenze sarebbero incremento di obesità e di malattie come il diabete.

È immaginabile che questa tassa interesserà bibite tipo soft drink, energy drink e sport drink ossia, per capirsi, le più diffuse e famose bibite che troviamo sugli scaffali dei supermercati e che arrivano a contenere fino al 35% di zucchero.

Voi cosa ne pensate?

Esprimete anonimamente il vostro parere tramite il nostro sondaggio, che trovate in alto a destra nella home page, oppure cliccando qui su Sondaggio.

Il risultato sarà pubblicato sul nostro mensile cartaceo di novembre.

16 Ottobre 2019
Scandicci-sostenibile.png?fit=960%2C960&ssl=1

Scandicci sostenibile è il nuovo canale del Comune interamente dedicato ai temi della sostenibilità. Si tratta di una pagina Facebook che promuove e informa su iniziative, azioni, politiche pensate e progettate nel rispetto dell’ambiente, come ad esempio le misure per incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti, le novità riguardanti parchi, giardini e le aree di verde pubblico, i servizi di trasporto pubblico locale come tramvia e bus, la mobilità alternativa e ciclabile, la lotta all’inquinamento, le buone pratiche per il risparmio idrico, il contrasto all’utilizzo delle plastiche usa e getta.

“Il Comune di Scandicci è sempre più in contatto con i cittadini, incrementa i canali istituzionali per fornire informazioni sempre più capillari, puntuali, complete – dice l’assessora alla Comunicazione Claudia Sereni –, negli ultimi mesi l’Amministrazione, che aveva come strumenti informativi il sito web e twitter, ha aggiunto i profili facebook e instagram, e ha avviato i servizi di newsletter e whatsapp che aggiornano due volte la settimana e danno informazioni in situazioni di emergenza”.

“La cultura dell’ambiente determina la scelta di pratiche e stili di vita sostenibili, sia da parte dei cittadini che delle istituzioni”, dice l’assessora all’Ambiente Barbara Lombardini, “l’apertura di questo nuovo canale dell’Amministrazione è importante proprio perché comunica e approfondisce tutte le attività ambientali del nostro comune e della nostra comunità”.

15 Ottobre 2019
Aero-Gravity.png?fit=1200%2C675&ssl=1

È un tubo di cristallo alto otto metri in cui provare l’ebbrezza della caduta libera e in cui praticare lo skydiving indoor; è una struttura unica nel suo genere in Italia, adatta anche a chi non può camminare ma può lasciarsi fluttuare nell’aria sparata dal basso fino a 370 chilometri orari da sei turbine.

Parliamo dell’Aero Gravity di Milano, dove Andrea Pacini, 35enne scandiccese costretto su una sedia a rotelle dopo un incidente stradale in moto da ragazzo e fondatore insieme al padre Giovanni dell’associazione Spingi la vita si allena con regolarità. Ormai fa parte integrante della squadra e quando non è a Scandicci si dedica all’Aero Gravity per «far volare tutte le persone con qualsiasi tipo di disabilità, far vivere a tutti la stessa esperienza». Per questo ha dato vita ad “Aero Gravity Disability Project”, di cui oggi, martedì 15 ottobre, ha parlato il TG2.

«Sono convinto che si possa costruire un percorso d’accesso al tunnel del volo uguale per tutti – spiega Andrea – in modo che l’esperienza diventi a portata di tutti, in sicurezza». Andrea, a tale scopo, ha attivato una collaborazione con un gruppo di ortopedici di Milano per studiare insieme tutori da consegnare con la tuta e il casco ai frequentatori disabili.

«Mi piacerebbe far crescere qualche ragazzo che dopo il primo volo si entusiasma e decide di praticare questo sport – dichiarava Pacini un anno fa – e formare una squadra che possa competere». Anche come disciplina olimpica e scusate se è poco.

10 Ottobre 2019
emoticon-1.jpg?fit=700%2C616&ssl=1

Il nostro dovere è “raccontare” il territorio di Scandicci nelle sue molteplici declinazioni, belle e brutte.

Il dovere più alto del giornalismo (almeno quello inteso nella sua accezione più tradizionale), vale forse la pena ricordarlo, è far sapere alle persone ciò che altri – il potere costituito, la politica, le istituzioni… – non vorrebbero far sapere. Tutto ciò che non ottempera a questo dovere è un’altra cosa, meritevole del massimo rispetto ma un’altra cosa. Poi è ovvio che l’informazione con cui tutti ci rapportiamo ogni giorno è fatta di normalissima cronaca di ciò che accade in città, senza di norma andare a stanare chissà quali verità nascoste e va bene così.

Ma, sia come sia, pur consapevoli dell’impossibilità – per piccole realtà locali che vivono solo ed esclusivamente di inserzioni pubblicitarie senza alcuna forma di sovvenzione né pubblica né privata – di fare quello che potrebbe essere assimilato al giornalismo d’inchiesta, ci sta a cuore l’opportunità di schierarci a fianco di ogni cittadino di Scandicci che ritenga di essere vittima di un’ingiustizia o comunque penalizzato nella propria quotidianità.

Scriveteci quindi a redazione@inscandicci.it e fra le segnalazioni che ci perverranno ogni mese, sceglieremo quella che riterremo più significativa e la affronteremo nel successivo numero cartaceo di INscandicci.

10 Ottobre 2019
Sondaggio-pagare-moneta-elettronica.jpg?fit=776%2C470&ssl=1

È di attualità il tema dell’opportunità o meno di andare sempre più nella direzione dei pagamenti con “moneta elettronica”, ovvero bancomat, carte di credito e smartphone al posto del denaro contante, allo scopo di contrastare l’evasione fiscale.

Voi cosa ne pensate?

Esprimete anonimamente il vostro parere tramite il nostro sondaggio, che trovate in alto a destra nella home page, oppure cliccando qui su Sondaggio.

Il risultato sarà pubblicato sul nostro mensile cartaceo di novembre.

2 Ottobre 2019
Sondaggio-voto-sedicenni.jpg?fit=778%2C469&ssl=1

In questi giorni si fa un gran parlare dell’opportunità di consentire in Italia anche ai sedicenni il diritto di voto.

Qualcuno propone di far votare i ragazzi solo alle amministrative, altri azzardano scenari in cui farli votare fin da subito alle politiche. Voi cosa ne pensate?

Esprimete anonimamente il vostro parere tramite il nostro INsondaggio,  che trovate in alto a destra nella home page, oppure cliccando qui su Sondaggio

Il risultato sarà pubblicato sul nostro mensile cartaceo di novembre.

29 Settembre 2019
costguardufo1.jpg?fit=377%2C313&ssl=1

Risale a nemmeno una settimana fa la testimonianza di un 67enne che sulle colline di Scandicci, in zona Marciola, stava lavorando nella boscaglia, quando ha visto una sfera bianca, a suo dire di imponenti dimensioni, che ha stazionato qualche secondo e poi se ne è andata velocemente nel più assoluto silenzio. Un copione già “visto” molte volte.

La notizia è emersa nel corso del XX convegno internazionale di ufologia di Firenze organizzato dal Gaus di Scandicci oggi, domenica 29 settembre, nell’auditorium di Sant’Apollonia.

L’evento ha riscosso un notevole successo, in termini sia di pubblico sia di qualità degli interventi.

Fra i nomi di spicco del panorama ufologico, erano presenti Robert Salas (ex militare dell’US Air Force), Coen Vermeeren (ingegnere aerospaziale e docente universitario) e l’italiano Roberto Pinotti.

27 Settembre 2019
Fiorentina-a-fiera.jpg?fit=924%2C783&ssl=1

Manca ormai una settimana all’inaugurazione dell’edizione 2019 della Fiera di Scandicci (5 – 13 ottobre), sebbene non sia stato ancora reso pubblico il programma ufficiale della corposa manifestazione. Naturalmente, giorno per giorno troverete su questo sito ogni aggiornamento con tutti gli appuntamenti della kermesse.

Intanto qualche numero e gli orari: trecentocinquanta espositori, 12mila mq di superficie coperta, inaugurazione alle 10:30 di sabato 5, orario feriale 16:30 – 24:00, orario festivo 5, 6 e 12 ottobre 09:30 – 24:00, domenica 13 ottobre 09:30 – 22:00, giovedì 10 ottobre, per il fierone, 09:30 – 24:00.

Come da diversi giorni gli appassionati viola sanno, un elemento di novità è la presenza di un imponente padiglione – circa 2mila mq – targato ACF Fiorentina.

Evidentemente la società di Commisso ha ritenuto producente stabilire un legame più stretto col territorio scandiccese, dopo che già, ricordiamolo, alla scorsa Fiera erano stati organizzati incontri fra calciatori gigliati e tifosi.

L’area dedicata alla Fiorentina è allestita sulla superficie che dà su via Luzi, quindi facilmente raggiungibile dall’entrata della grande manifestazione annuale della città.

Questo insediamento viola è caratterizzato da aree ludiche, da spazi di incontro, da un campetto da 3 contro 3 fruibile da chiunque e dallo “studio tv” allestito da Rtv38 per trasmettere tutti i giorni la seguitissima trasmissione Il salotto dello sport, condotto da Tenerani e Calamai. E nel corso delle giornate l’area ospiterà le varie squadre, categoria per categoria, della società; da non perdere poi gli appuntamento con le vecchie glorie viola e con i giocatori del presente.

Da sottolineare infine la presenza del circuito InViola, la rete di attività commerciali convenzionate con ACF Fiorentina. È in essere un accordo fra tale circuito e il centro commerciale naturale Città Futura del presidente Farsetti: i negozianti aderenti che lo desiderano diventano Punto InViola, entrando ancor più nei cuori dei clienti che sono anche tifosi gigliati.

 

23 Settembre 2019
Ricette-ignoranti.jpg?fit=220%2C308&ssl=1

Lo scrittore scandiccese Andrea Gamannossi – caratterizzato dalla doppia vocazione di giallista e gastronomo – ha da poco firmato insieme ad Antonio Pagliai, direttore del gruppo editoriale Polistampa, un libro di ricette intitolato “Ricette ignoranti” (edito da Carlo Zella), dedicato al panorama gastronomico toscano.

Un testo originale sotto molti punti di vista, sia perché contiene piatti rari, spesso pescati dalle ricette di famiglia, sia perché affronta la tematica con un taglio ironico e con ricchezza di aneddoti e curiosità, sia perché si oppone alla moda di una cucina sì raffinata ma tutto sommato “impalpabile”, vegetariana o vegana, molecolare o fusion.

Fra le cento ricette presenti, si parla dunque, ad esempio, di maccheroni con l’ocio, fiori fritti alle acciughe, fegatelli sotto strutto: tutti esempi di cucina “ignorante”, nel senso di pesante, rozza, ipersaporita, ma sono piatti che esprimono una cultura secolare.

“Sono piatti in via d’estinzione in un mondo fatto di fast food e cibi pronti da supermercato, un mondo dove nessuno ha più tempo per cucinare – spiega Gamannossi -. Invece noi vogliamo proprio invitare i lettori, soprattutto i neofiti, a cimentarsi con i fornelli. Per questo ogni ricetta è descritta in modo chiaro sia negli ingredienti che nelle quantità, senza sottintesi e in modo accessibile per chiunque”.

Tutte le provincie della Toscana hanno pari dignità: ricette famose come le penne strascicate o le frittelle di mele, ma anche di sconosciute ai più, come lo sformato dell’abbucciato o il gurguglione.


Chi siamo

Lo Studio Grafico Image dopo aver acquisito “IN SCANDICCI”, ha voluto dare la sua impronta rivoluzionando il giornale che si presenterà con una veste grafica completamente rivisitata, oltre a voler rinfrescare l’immagine e inserire maggiori contenuti all’interno del sito web coordinato. Inoltre sarà sviluppato su 16 pagine sempre in formato tabloid e suddiviso in categorie d’interesse riconoscibili dal colore che si abbinerà all’argomento trattato. I temi saranno numerosi e vari, chiaramente incentrati per la maggior parte sul territorio di Scandicci e dintorni.


CONTATTACI



Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. All rights reserved.