Categoria: Città

19 Maggio 2019
Comune-Scandicci-esterno.jpg?fit=1200%2C900&ssl=1
Il deputato del Movimento 5 Stelle Riccardo Ricciardi è stato oggi, domenica 19 maggio, a Scandicci insieme al candidato a sindaco pentastellato Bruno Tallarico nell’area del Peep a Badia a Settimo.
«Un’incresciosa vicenda che vede una vendita all’asta di un bene che doveva essere una opera compensativa al comune di Scandicci – dice Tallarico -, un immobile con dentro una scuola per l’infanzia che verrà ceduta all’asta poiché fa parte di un fallimento della Cooperativa Unica. Troviamo non regolare la vendita di un bene che è stato costruito con finanziamenti pubblici e con i soldi dei cittadini scandiccesi, perché quell’opera rappresenta un mancato introito degli oneri di urbanizzazione. Noi come M5S di Scandicci vorremmo che le autorità vigilassero su tutta l’operazione: sia sul fallimento sia sulle procedure di liquidazione della Cooperativa Unica, che ha combinato tanti disastri a Scandicci». Il parlamentare Ricciardi ha assicurato che sull’operazione «vigileremo, soprattutto riguardo all’operato delle cooperative e all’operato dell’Amministrazione e vigileremo a livello istituzionale».
Su un altro fronte, i militanti di CasaPound hanno invece incappucciato il parchimetro in via 78° reggimento Lupi di Toscana,
per protesta contro «l’introduzione di ulteriori parcheggi a pagamento anche in orari festivi senza una segnaletica adeguata – ha  dichiarato il candidato a sindaco Matteo Daddi -: chiediamo la reintroduzione, almeno in orario festivo, di parcheggi gratuiti per i cittadini, in particolar modo per i residenti, diversi dei quali ci hanno segnalato il disservizio e che sono costretti altrimenti a dover parcheggiare lontano dall’abitazione o a pagare il parcheggio».
19 Maggio 2019
Rubinetto-manca-acqua.jpg?fit=399%2C299&ssl=1

A causa di lavori Enel che toglieranno energia elettrica agli impianti di Publiacqua, dalle ore 9.00 di domani, lunedì 20 maggio, potranno registrarsi mancanze d’acqua e forti abbassamenti di pressione nelle zone di Giogoli

La situazione tornerà a normalizzarsi con gradualità nel corso del pomeriggio.

17 Maggio 2019
Rotatoria-Largo-Spontini.jpg?fit=1200%2C863&ssl=1

Sono giunti a conclusione i lavori per la riqualificazione di largo Spontini e di via Boito a Casellina.

La riqualificazione della zona si era avviata col primo “atto”, a febbraio scorso, consistente nell’apertura del parcheggio da 88 posti con accesso da via Boito.

Adesso sono state realizzate rotatoria, piantumazione degli arredi floreali e degli alberi, asfaltatura e segnaletica orizzontale e verticale. Interventi che si aggiungono alla risistemazione della rete fognaria, all’adeguamento e all’integrazione dell’impianto di illuminazione pubblica e all’eliminazione delle barriere architettoniche.

A breve Alia posizionerà poi la nuova batteria di cassonetti interrati negli spazi già predisposti.

In termini di viabilità, le immissioni sono adesso dalle vie Pacini e Cherubini, mentre le uscite sono sulle vie Boito, Zandonai e largo Spontini, il cui senso di marcia è invertito; il prossimo intervento è l’asfaltatura di largo Spontini interna, che avverrà nei primi giorni di giugno.

16 Maggio 2019
14329922_1153707061352034_7155366008567478011_n.jpg?fit=800%2C532&ssl=1

L’amministrazione comunale di Scandicci nei giorni scorsi ha chiesto a Gest – l’azienda francese che gestisce la tramvia e che si è aggiudicata la gara regionale per la gestione del TPL, il Trasporto Pubblico Locale – garanzie proprio sul futuro del TPL.

“Tutti i posti di lavoro saranno garantiti. Acquisteremo tutti i beni, bus e immobili e rinnoveremo il parco con nuovi mezzi ecologici. Ci siamo impegnati – ha precisato Jean-Luc Laugaa, amministratore delegato di Gest – ad acquistare 2.100 nuovi bus per abbassare l’anzianità della flotta toscana dagli attuali 14 anni a 6 anni, come nel resto dell’Europa. Siamo anche disponibili a rivedere, insieme al Comune, la rete dei servizi per adeguarla alle nuove esigenze legate allo sviluppo residenziale e produttivo del territorio. Si tratta di impegni scritti nero su bianco nell’offerta con cui ci siamo aggiudicati la gara regionale per la gestione del TPL”.

Scandicci ha chiesto precise garanzie sul futuro di Li-nea, dei suoi dipendenti e dell’intero patrimonio di questa azienda locale, “che svolge un servizio indispensabile per la comunità”, hanno detto sindaco e vicesindaco, secondo i quali “la città ha bisogno di un servizio di trasporto più efficiente, moderno ed ecologico, non solo per il servizio urbano, ma anche per la tramvia, che richiede un potenziamento delle frequenze”.

E in effetti Laugaa ha ammesso che il Comune ha ragione quando chiede, a causa del frequente affollamento, di potenziare le frequenze della linea T1. “Intanto proveremo a potenziare le frequenze – ha detto l’ad d’oltralpe – e, in accordo con i comuni di Scandicci e Firenze, stiamo lavorando per definire un’offerta del servizio adeguata alla domanda, in modo che da settembre si possa dare un servizio che risponde a questa esigenza crescente”.

13 Maggio 2019
Asfaltatura.png?fit=210%2C210&ssl=1

Sono iniziati oggi, lunedì 13 maggio, gli interventi per riasfaltare nove strade del quartiere, strade che nei mesi scorsi sono state oggetto di lavori di Publiacqua alla rete idrica e di Centria Reti alle condutture del gas.

Da oggi il tratto di via di San Giusto compreso tra gli incroci con via Amendola e con via Stradone dell’Ospedale sarà chiuso per due giorni, mentre il tratto fino all’incrocio con via di Scandicci rimarrà chiuso per tre giorni dall’incrocio con via Orlando, strada che avrà senso invertito per consentire la creazione del percorso alternativo verso via di Scandicci.

Nei giorni successivi gli interventi riguarderanno la viabilità tra piazza Costa e via San Giusto: gli automobilisti in transito da via Amendola verso piazza Costa e via Ponte a Greve dovranno seguire il percorso alternativo da via di Signano, piazza Cavour e via Ponte a Greve.

In totale sono nove le strade sottoposte a rifacimento del manto: via Ponte a Greve, piazza Costa, via San Giusto, via Chianesi, via Vittorio Emanuele Orlando, piazza Cavour, via Barducci, via Gobetti e via Amendola; sarà riasfaltata anche via di Scandicci, nel territorio comunale di Firenze, nel tratto compreso tra gli incroci con via di San Giusto e via Ponte a Greve.

6 Maggio 2019
Rubinetto-manca-acqua.jpg?fit=399%2C299&ssl=1

A causa di lavori Enel che toglieranno energia elettrica ai loro impianti, dalle 9 di domani, martedì 7 maggio, si potranno registrare abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua in località San Niccolò, in via di Marciola e nella zona de I Lami.

Publiacqua fa sapere che la situazione dovrebbe tornare a normalizzarsi con gradualità nel corso della tarda mattinata.

3 Maggio 2019
pino-via-Burchietti.jpg?fit=1200%2C1152&ssl=1

Gli alberi sono qualcosa di positivo, sempre e comunque, ma nelle città talvolta diventano delle presenze ingombranti.

È il caso dei dieci pini abbattuti qualche giorno fa, tre in piazza Togliatti e sette in località Olmo: in entrambi i casi il problema erano le radici, che rendevano rischioso il passaggio da strade e marciapiedi.

E adesso c’è anche un “sorvegliato speciale” d’eccezione: il pino secolare di via Burchietti, che ha oltre cento anni, è alto 24 metri, è uno degli alberi più significativi e conosciuti di tutto il territorio ed è tra i più storici nei quartieri cittadini di Scandicci, certamente il “pinus pinea” più anziano in città.

Per essere è sano e ha un tronco stabile, dicono i tecnici del Comune, ma a causa dell’età ha bisogno di un intervento particolare per consolidare e mettere in sicurezza alcuni grossi rami che danno forma alla chioma.

Nelle prossime settimane sarà allora sottoposto ad un’operazione che verrà effettuata con l’istallazione di cavi e tiranti, posizionati in modo da scongiurare nel tempo il rischio di cedimenti e cadute di parti delle fronde. Nel frattempo per ragioni precauzionali l’area circostante l’albero è stata transennata e interdetta al passaggio e alla presenza delle persone.

 

2 Maggio 2019
Rubinetto-manca-acqua.jpg?fit=399%2C299&ssl=1

Publiacqua informa che a causa lavori sulla rete idrica, dalle ore 9.00 di domani, venerdì 3 maggio, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua in via Vito d’Ancona e in via Silvestro Lega.

La situazione tornerà a normalizzarsi tra la tarda mattinata e il primissimo pomeriggio.

18 Aprile 2019
Polizia-Municipale.jpg?fit=366%2C292&ssl=1

Il “Regolamento di polizia urbana e norme per la convivenza civile” – approvato dal Consiglio comunale con i voti favorevoli del Pd, di Fare Comune, del gruppo misto di maggioranza e di Massimiliano Tognetti di M5S, l’astensione di Fabiana Fulici del M5S e assenza al voto del gruppo misto di minoranza e di Valerio Bencini del M5S – prevede alcuni articoli degni di nota.

Ad esempio sanzioni di 150 euro per chi richiede denaro con insistenza per la strada o nei parcheggi dei centri commerciali, di 100 euro per pubblici esercizi o attività che a fine giornata non rimuovono i rifiuti davanti ai locali e di 150 euro più il risarcimento del danno per chi imbratta luoghi pubblici.

Un regolamento, ricordiamolo, condiviso da ventuno Comuni dell’area metropolitana e già presentato lo scorso ottobre al Castello dell’Acciaiolo.

Un “decalogo” che vale la pena tenere presente.

–  Obbligo per i proprietari di immobili o aree in stato di abbandono, di assicurarne la custodia e la manutenzione evitando intrusioni, bivacchi, atti vandalici, occupazioni abusive, accumulo di rifiuti e qualsiasi fenomeno che determini degrado urbano o situazioni di pericolo per l’ordine pubblico.

–  Divieto di “collocare direttamente o indirettamente, senza autorizzazione, sui pali dell’illuminazione pubblica o sugli alberi, volantini, locandine o manifesti contenenti messaggi di qualunque genere” (sanzione di 150 euro più rimessa in pristino).

–  Obblighi anche per i proprietari di animali, col dovere “di impedire strepiti, guaiti, e quanto altro turbi, specialmente nelle ore notturne, sia la quiete pubblica che privata”. Se l’obbligo non è rispettato la sanzione è di 100 euro, mentre gli organi di polizia sono tenuti a informare il Servizio veterinario pubblico nel caso si individui una competenza giuridico sanitaria prescrittiva e impositiva.

–  Artisti di strada: il regolamento “riconosce l’arte di strada come fenomeno culturale e ne valorizza tutte le forme espressive, permettendone l’esercizio libero, nei limiti stabiliti e purché si svolga entro limiti di tempo contenuti, ovvero fino ad un massimo di un’ora”; l’artista di strada, tuttavia, non può chiedere il pagamento di biglietti – poiché l’offerta da parte del pubblico è libera – né può esercitare il commercio ambulante (sanzioni di 150 euro).

–  La polizia municipale in caso di emergenze ed urgenze che vedano coinvolte persone indigenti, sole, incapaci, anziane o minorenni, o comunque in situazioni di grave difficoltà, interviene a fianco dei servizi sociali per individuare soluzioni consone e sistemazioni idonee.

Prima di ogni regola e di qualsiasi disposizione, tuttavia, resta l’educazione delle persone al rispetto reciproco: “La Polizia Municipale pone alla base della sua azione la prevenzione degli illeciti e dei conflitti sociali, educando al rispetto delle norme di civile convivenza. A tal fine il Comune collabora con gli istituti scolastici e le famiglie per l’educazione alla legalità dei giovani”.

17 Aprile 2019
orti-parco-masaccio.jpg?fit=1200%2C549&ssl=1

Il nuovo parco pubblico di via Masaccio a Vingone si appresta a diventare un luogo caratterizzato non solo da spazi di verde – il che è già di per sé estremamente importante -, ma anche da iniziative sociali e culturali di largo respiro.

Se un mesetto fa vi è stato inaugurato il Viale dei Diritti Umani col suo carico di valori e significati di elevato spessore morale, adesso sono iniziati i lavori per ricavarci – nella zona opposta al suddetto viale – orti urbani all’avanguardia.

Il progetto prevede la realizzazione di ventinove piccoli appezzamenti da coltivare in un’area fornita di spazi comuni: l’Amministrazione darà in gestione il complesso con bando pubblico ad un’associazione, che assegnerà poi i vari appezzamenti rispettando le linee dettate dalla Regione. Fra gli elementi da segnalare, l’impianto wi-fi per l’accesso alla rete internet da parte degli utilizzatori, strutture per il ristoro, la predisposizione per erogatori d’acqua, servizi igienici e strutture comuni per l’accoglienza e l’aggregazione, finalizzate anche alla didattica e alla socializzazione di chi parteciperà alle attività all’interno dell’area. Inoltre, chi avrà in gestione il complesso degli orti urbani dovrà garantire 8 ore di apertura al giorno per i visitatori, per almeno cinque giorni alla settimana, e almeno due eventi annuali di formazione.

Tra i vari parametri specificati nel bando vi è la priorità a persone sotto i 40 anni di età. «Sarà un nuovo modello di orti urbani – dicono i promotori – l’area sarà un posto dove coltivare i prodotti della terra, ma anche un luogo di aggregazione e di socialità cittadina».

La spesa sostenuta dal Comune è di 106mila euro, ma 90mila arrivano da un contributo della Regione grazie al bando Centomila orti in Toscana.

L’intervento sarà portato a termine in quattro mesi da Sicos, la ditta aggiudicataria dei lavori.


Chi siamo

Lo Studio Grafico Image dopo aver acquisito “IN SCANDICCI”, ha voluto dare la sua impronta rivoluzionando il giornale che si presenterà con una veste grafica completamente rivisitata, oltre a voler rinfrescare l’immagine e inserire maggiori contenuti all’interno del sito web coordinato. Inoltre sarà sviluppato su 16 pagine sempre in formato tabloid e suddiviso in categorie d’interesse riconoscibili dal colore che si abbinerà all’argomento trattato. I temi saranno numerosi e vari, chiaramente incentrati per la maggior parte sul territorio di Scandicci e dintorni.


CONTATTACI



Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. All rights reserved.