Categoria: Eventi

10 Maggio 2019
San-Zanobi-2.jpg?fit=850%2C497&ssl=1

Oggi, venerdì 10 maggio, Scandicci festeggia il santo patrono, ovvero San Zanobi. Come di consueto sono innumerevoli gli eventi per celebrare l’uomo nato a Firenze verso la metà del IV secolo e scelto come patrono di Scandicci nel 1983.

Al Castello dell’Acciaiolo inizia l’allestimento dell’accampamento romano, che resterà aperto anche domani, sabato 11, e domenica 12; il mercatino delle Parrocchie e delle associazioni è invece in piazza Cioppi dalle 9 alle 13, mentre il corteo con la partecipazione della Filarmonica Bellini partirà alle 10,30 dal Comune per dirigersi alla propositura di Santa Maria, dove alle 11 si terrà la Messa.

Alle 16 altra messa alla Grotta di San Zanobi a Casignano, con navette gratuite dalle 14 alle 19,30 da piazza Kennedy.

Alle 21.30 uno dei momenti più coinvolgenti: il corteo storico per le vie cittadine.

Qui di seguito il programma più dettagliato della giornata.

In piazza Cioppi dalle 9 alle 13 Mercatino delle parrocchie e delle varie associazioni di volontariato del territorio.

Alle 10,30 Corteo delle autorità cittadine dal Palazzo Comunale alla Propositura di Santa Maria a Scandicci con la partecipazione della Filarmonica Vincenzo Bellini.

Alle 11 Messa Solenne presieduta da Monsignor Andrea Migliavacca Vescovo della Diocesi di San Miniato, concelebrata dai sacerdoti del Vicariato presso la Propositura di Santa Maria a Scandicci alla presenza delle autorità civili e militari.

Alla Grotta di San Zanobi a Casignano Messa alle 16 (Servizio navetta da piazza Kennedy a Casignano e ritorno, dalle 14 alle 19,30).

Al Parco del Castello dell’Acciaiolo dalle 15,30 alle 19 Mercatino delle parrocchie e delle varie associazioni di volontariato del territorio.

Alle 15,30 Animazione per bambini. Alle 17 Esibizione di balli e danze a cura della scuola Associazione Danza Sportiva Dilettantistica New Happy Dance Scandicci.

Alle 19,30 Esibizione del gruppo Neglected vincitore del V Factor 2019 talent musicale organizzato dalla Cdp di Vingone; presenta Alessandro Masti.

Alle 20 Apertura Accampamento Romano a cura Associazione Civiltà Romana per accogliere arrivo del corteo storico.

Alle 21,30 Corteo storico per le vie cittadine con la partecipazione del Corteo della Repubblica Fiorentina, dei Bandierai degli Uffizi, del Cis e del gruppo Novecento di Montespertoli. L’itinerario: Piazza Cioppi, Piazza Benini, Via S. Bartolo in Tuto, via Monti, Piazza Togliatti, via Pascoli, piazza della Resistenza, via Pantin, Parco Castello Acciaiolo.

Alle 22,30 Esibizione dei Bandierai degli Uffizi.

7 Aprile 2019
56340190_2225995980988781_4242691840291110912_n.jpg?fit=539%2C960&ssl=1

Si è tenuta ieri sera, sabato 6 aprile, l’attesa inaugurazione della mostra “Doppio Circuito”.

Nutrita la platea di partecipanti, segno tangibile dell’interesse che questa iniziativa, nella sua quasi assoluta unicità, ha suscitato.

Le impressioni che abbiamo raccolto fra i presenti – gente comune e addetti ai lavori – sono state pressoché unanimi, nel porre l’accento sulla valenza che scaturisce dall’intreccio a doppio filo fra, da una parte, la valorizzazione della manifattura e delle produzioni d’eccellenza del territorio e dall’altra l’opportunità data ad alcuni, selezionati artisti, di creare opere che arricchiscono il capitale culturale del nostro paese.

«Ritengo che sia un progetto di grande rilevanza – ha commentato, per esempio, Paola Bolletti, artista fiorentina affacciatasi di recente sulla scena del panorama creativo del capoluogo con un suo stile oltremodo innovativo e inconsueto, da cui traspare la sua formazione nella grafica e nella comunicazione -; questa esposizione è una vera novità e si distingue dagli standard a cui siamo ormai abituati da troppo tempo».

Alla kermesse di ieri sera hanno preso parte, fra gli altri, i sindaci di Scandicci Sandro Fallani e di Montelupo Fiorentino Paolo Masetti, il direttore artistico di Doppio Circuito Matteo Zauli, i tre artisti protagonisti David Casini, Claudia Losi e Sabrina Mezzaqui, assessori del comune di Scandicci e titolari delle aziende che hanno collaborato al progetto, quali Mario Scelfo di Euro Lamp Art.

“Doppio circuito – Cantieri tra arte, design e artigianato” vede protagonista la collaborazione fra tre artisti e una dozzina circa di aziende di Scandicci e di Montelupo Fiorentino.

In sintesi, i tre creatori di arte selezionati per questa iniziativa hanno scelto – fra quelle che si sono rese disponibili mettendo a disposizione struttura, macchinari, attrezzi e materiali – le aziende a loro più congeniali in cui realizzare le proprie opere; una sinergia iniziata a ottobre e che ha avuto l’epilogo ieri.

Le opere d’arte concepite hanno trovato collocazione in spazi quali l’auditorium del Centro Rogers, l’area di Villa Costanza e il centro storico di Montelupo Fiorentino.

Ecco una breve presentazione dei tre artisti.

David Casini (Montevarchi, 1973) vive e lavora tra Bologna e Montevarchi e il suo stile tende a enfatizzare la contrapposizione tra artificiale e organico e la trasformazione dei materiali; punta a una riscoperta di orizzonti inediti delle produzioni artigianali e industriali scandiccesi.

Claudia Losi (Piacenza, 1971) vive e lavora a Piacenza e dà particolare importanza all’osservazione dell’ambiente, naturale e antropizzato; si distingue per l’ampia varietà di canali che utilizza e per il legame tra il proprio lavoro e il contesto, sia sociale che geografico.

Sabrina Mezzaqui (Bologna, 1963) vive e lavora a Marzabotto e ha una forte attitudine poetica: anche per questo nelle sue opere spesso compare la scrittura, elemento che la pone in dialogo con la forte attenzione che Scandicci ha sempre avuto per la poesia contemporanea.

“Doppio circuito” fa sì che artista e territorio siano coprotagonisti di un risultato unico, grazie a opere irripetibili scaturite da un lato dalla sinergia fra l’arte contemporanea e la grande manifattura peculiari del nostro territorio e dall’altro dall’“obbligo” per gli artisti a realizzare opere utilizzando tecnologie e materiali di eccellenza presenti nelle aziende coinvolte.

Al progetto – curato da Matteo Zauli e promosso dalla fondazione Museo Montelupo e dal comune di Scandicci – hanno aderito Bartoloni Ceramiche, Bis Bag, Ceramiche d’Arte Dolfi, Crea Fx, Cso, Euro Lamp Art, Idee Partners, Metal Studio, Tuscany Art, Powersoft Audio, Verniani Bags.

21 Febbraio 2019
Accesso-A1.jpg?fit=827%2C583&ssl=1

Martedì prossimo 26 febbraio alle 21, all’auditorium del Centro Rogers in piazza della Resistenza, si terrà la presentazione pubblica del progetto per il nuovo accesso all’autostrada A1 da Scandicci, dal titolo “Quando il nodo si scioglie. Lo svincolo della A1 e Scandicci. Una soluzione”.

Al termine della presentazione, il direttore de La Nazione Francesco Carrassi intervista sul tema il sindaco di Scandicci Sandro Fallani, l’assessore della Regione Toscana alle Infrastrutture e alla Mobilità Vincenzo Ceccarelli e l’assessore del comune di Firenze a Lavori pubblici, Grandi opere e Viabilità Stefano Giorgetti.

11 Febbraio 2019
condividi-evento_Tavola-disegno-1.jpg?fit=1200%2C1200&ssl=1

«Ti va di uscire? Magari sentiamo anche gli altri, che dici?».

«Volentieri, dove andiamo?».

Quante volte ci troviamo a pronunciare o a sentir pronunciare questa frase e quante volte, dopo gli istanti di euforia iniziale dovuta all’idea di trascorrere del tempo in compagnia, veniamo assaliti dall’imbarazzante presa d’atto del… non saper cosa fare?

Ecco allora che – nella nostra vocazione a far sì che le pagine, cartacee e digitali, della nostra testata INscandicci siano davvero di servizio per tutti voi – abbiamo deciso di creare un “calendario eventi” del territorio di Scandicci, per offrire un punto di riferimento immediato da consultare per sapere cosa propone la città. 

Ma per fare questo nel modo migliore abbiamo bisogno di Voi: nel senso che chiunque organizza un evento (spettacolo, cultura, musica, sport, scienza, una sagra, un convegno, una festa pubblica… insomma qualunque iniziativa) dovrà avere la compiacenza di inserirlo con congruo anticipo nel calendario che trova nella home page di INscandicci.it. In automatico l’evento sarà pubblicato anche sulla pagina Facebook di INscandicci. 

Per inserire un evento, spostate il cursore sulla voce Eventi nel menù in alto (vedere immagine allegata) e quando si apre il menù a tendina cliccate su Segnala il tuo evento.

In tal modo – del tutto gratuitamente – ognuno avrà la certezza che il suo evento troverà risonanza nella nostra pubblicazione e contemporaneamente aiuterà noi a sapere chi organizza cosa.

Siamo convinti che se questa proposta sarà da Voi accolta ne trarremo tutti beneficio e nel salutarVi Vi ringraziamo per essere nostri lettori.

6 Febbraio 2019
barrieraskim.jpg?fit=1200%2C560&ssl=1

Ricordate Skim, l’artista di strada che in occasione dell’ultima Fiera di Scandicci decorò alcune barriere che delimitavano l’area (vedere foto)?

Bene, l’eclettico creativo  – al secolo Francesco Forconi, scandiccese doc – sarà domani, giovedì 7 febbraio alle 17, in piazza Resistenza in occasione della Terza Giornata nazionale contro il bullismo a scuola.

“Una mano contro il bullismo”, questo il titolo dell’iniziativa, è organizzata dai comitati dei genitori dei tre istituti comprensivi scolastici di Scandicci e da Ferma il bullismo, assieme a Radio Toscana e col patrocinio del Comune.

Lo spirito dell’incontro è quello di ritrovarsi per realizzare un’opera d’arte assieme a Skim, lanciando in tal modo un messaggio allegro e colorato, ma  il cui significato deve rimanere scolpito a caratteri cubitali: se si rimane uniti dalla parte giusta, i bulli spariscono.

Anche gli studenti del Russell Newton animeranno la Giornata nazionale contro il bullismo: dalle 11 alle 13, sempre in piazza Resistenza, si esibiranno con interventi e musica. La loro presenza rientra tra gli appuntamenti de “La voce degli studenti contro il bullismo: Russell Newton, Rodari, Fermi e Spinelli in piazza”.

26 Gennaio 2019
Cattura-1.jpg?fit=650%2C329&ssl=1

Domenica 27 gennaio dalle 9 alle 20 in piazza Matteotti, “Vetrina antiquaria”, con la partecipazione di 45 banchi. Negli stessi orari lungo l’asse commerciale di via Aleardi, piazza Repubblica, via De Amicis, piazza Togliatti e via Pascoli, è in programma il “Mercato dell’artigianato e dei prodotti tipici enogastronomici” con 75 banchi.

 Alle 10:45, nella sala consiliare Orazio Barbieri del Municipio, parte la LXI Stagione dei concerti della Città di Scandicci, organizzata dal Centro d’Arte Vito Frazzi con il sostegno del Comune. Per l’occasione, concerto a ingresso libero per voce e pianoforte: incontro con Antonio Frazzi, regista italiano nipote di Vito Frazzi, Giorgio Casciarri, allievo di Ciro Nanni, fondatore del Centro ed  Egisto Mascagni. Suggestivo programma per soprano e tenore, grazie alla partecipazione del soprano Sara Gervaso.

Alle 11, nell’auditorium del Centro Rogers in piazza Resistenza, per “Il libro della vita” lo storico Claudio Vercelli parla de “I sommersi e i salvati” di Primo Levi. “È avvenuto, quindi può accadere di nuovo: questo è il nocciolo di quanto abbiamo da dire”: in questa frase Levi condensa il senso di tutto quanto ruota attorno al dramma delle deportazioni, per leggerla non come un fatto imprevedibile e circoscritto, insomma un incidente della storia, ma come una vicenda esemplare attraverso cui è possibile capire fin dove può giungere l’uomo nel ruolo del carnefice e in quello della vittima. Quali sono le strutture gerarchiche di un sistema autoritario, e quali le tecniche per annientare la personalità di un individuo? Quali rapporti si creano tra oppressori e oppressi? Come si costruisce un mostro? Era possibile capire dall’interno la logica della macchina dello sterminio? Era possibile ribellarsi ad essa? E ancora: come funziona la memoria di un’esperienza estrema? Che cosa sapevano, o volevano sapere, i tedeschi?

Alle 17:30, nella sala polivalente di San Vincenzo a Torri, apericinema con il film “La nostra terra”, del 2014 con Stefano Accorsi e Sergio Rubini. Nicola Sansone è proprietario di un podere nel Sud Italia che viene confiscato dallo Stato e assegnato a una cooperativa, che però non riesce, continuamente ostacolata da boicottaggi, ad avviare l’attività. Per questo viene mandato in aiuto Filippo, un esperto del Nord, da anni impegnato nell’antimafia ma completamente impreparato ad affrontare la questione…

A seguire il consueto rinfresco (richiesto contributo).

Alle 18, in occasione della Giornata mondiale della memoria, nell’auditorium del Centro Rogers di Scandicci in piazza Resistenza l’Orchestra scolastica regionale ReMuTo (Rete Musica Toscana) e il Coro di voci bianche di Firenze e Scandicci presentano Brundibàr, operina musicale per piccola orchestra di dieci bambini solisti e coro.

A ingresso libero, lo spettacolo è diretto da Volfango Dami, con Lucia De Caro preparatrice del coro e dei bambini solisti, Eva Tonietti regista e Luca Marino coordinatore di ReMuTo.

L’operina Brundibár fu composta da Hans Krása fra il 1938 e il 1939 a Praga; deportato a Terezín nel 1941, il musicista ne redasse una nuova versione per i detenuti del campo. La prima rappresentazione risale al 23 giugno 1943, ad opera dei ragazzi deportati a Terezín in occasione della visita della Croce Rossa Internazionale e venne replicata per ben 55 volte in pochi mesi. Il compositore fu successivamente deportato ad Auschwitz e ucciso nell’ottobre del 1944. La trama racconta la storia di Pepíek e Aninka, due bambini orfani di padre che hanno bisogno di denaro per comprare del latte per la loro mamma molto ammalata. Decidono di fare come Brundibár, il suonatore ambulante di organetto, ovvero di esibirsi per strada danzando e cantando. Ma la gente sembra non curarsi di loro e non versa nemmeno un soldo nel loro cappello…

24 Gennaio 2019
Napoli.jpg?fit=375%2C210&ssl=1

Fa il proprio esordio domani, venerdì 25 gennaio alle 21 nell’auditorium del Centro Rogers di Scandicci in piazza Resistenza, la rassegna Le città della vita, dedicata alle città e nata nell’ambito del programma del Libro della vita.

Sarà proprio l’ideatore e il conduttore del Libro della vita, Raffaele Palumbo, ad aprire questo nuovo ciclo di incontri dedicati alle città, e lo farà raccontando la sua magica e meravigliosa Napoli. In cinquanta minuti parlerà del capoluogo partenopeo proponendone ai presenti aspetti e curiosità che faranno vedere sotto una luce nuova la caleidoscopica città.

Raffaele Palumbo è – fra le varie cose – giornalista, laureato in Sociologia del mutamento e ricercatore in Sociologia delle comunicazioni all’università di Firenze.

19 Gennaio 2019
Invitoincontroprogettoresidenze.jpg?fit=393%2C551&ssl=1

È puntualmente iniziato StudioTeatro, il programma di residenze artistiche della Fondazione Teatro della Toscana e domani, domenica 20 gennaio alle 16:15 al Teatro Studio di Scandicci, il Teatro dell’Elce presenta il risultato, a ingresso libero, del laboratorio “A volte mi chiedo a cosa pensi il nemico: anche lui guarda le stelle?”, liberamente ispirato a L’Ennemi, album illustrato di Davide Calì e Serge Bloch, sul tema del nemico.

A seguire, alle 19, incontro aperto con tutte le compagnie coinvolte nel progetto.

17 Gennaio 2019
Mediterraneo-Evento-Biblioteca-Scandicci-18-Gennaio-1.jpg?fit=640%2C641&ssl=1

Domani, venerdì 18 gennaio alle 17 presso la Biblioteca di Scandicci, si terrà la presentazione del silent book “Mediterraneo”, nato da un’idea di Sergio Nazzaro.

Col termine silent book (letteralmente “libro silenzioso”) si intende un libro senza parole in cui il racconto si affida esclusivamente alle immagini, alla nostra capacità di raccontarle e in cui la storia la “inventa” il lettore.

L’iniziativa è promossa dall’Istituto comprensivo Altiero Spinelli nell’ambito del programma per l’anno interculturale 2018-2019 e dalla Biblioteca di Scandicci. Durante l’incontro, introdotto dal direttore della Biblioteca Carlo Paravano, saranno letti contributi degli studenti.

Sarà presente l’illustratore Luca Ferrara che ha dato anima, con i suoi disegni, alla pubblicazione e che incontrerà a scuola, al mattino, gli alunni per introdurli all’arte della grafica e del fumetto e presenterà nel pomeriggio il libro nell’auditorium della Biblioteca, in un incontro aperto a tutti.

“La narrazione della storia Mediterraneo è affidata solo alle immagini e il mare, che un tempo era la culla della civiltà, è diventato profondità arida disseminata di corpi – affermano gli autori -; Amalia, la protagonista, rimasta orfana e senza patria a causa della guerra, intraprende il viaggio verso l’Italia attraverso dirupi e fondali infiniti, resti di isole e carcasse di navi”.

Info: http://www.spinelliscandicci.it/

12 Gennaio 2019
Linsulto.jpg?fit=811%2C448&ssl=1
Un litigio nato da un banale incidente porta in tribunale Toni, un libanese cristiano ,e Yasser, un palestinese. La semplice questione privata tra i due si trasforma in un conflitto di proporzioni incredibili, diventando a poco a poco un caso nazionale, un regolamento di conti tra culture e religioni diverse con colpi di scena inaspettati. Al processo, oltre agli avvocati e ai familiari, si schierano due fazioni opposte di
un paese che riscopre in quell’occasione ferite mai curate e rivelazioni scioccanti, facendo riaffiorare così un passato che è sempre presente.
Questa la trama del film del 2017 “L’insulto”, che sarà proiettato domani, domenica 13 gennaio alle 17:30, presso la sala polivalente della pieve di San Vincenzo a

Torri.
Al termine del film ci sarà un aperitivo a cura della pro loco di S. Vincenzo a Torri
Colline scandiccesi. Contributo previsto per recuperare le spese.

Chi siamo

Lo Studio Grafico Image dopo aver acquisito “IN SCANDICCI”, ha voluto dare la sua impronta rivoluzionando il giornale che si presenterà con una veste grafica completamente rivisitata, oltre a voler rinfrescare l’immagine e inserire maggiori contenuti all’interno del sito web coordinato. Inoltre sarà sviluppato su 16 pagine sempre in formato tabloid e suddiviso in categorie d’interesse riconoscibili dal colore che si abbinerà all’argomento trattato. I temi saranno numerosi e vari, chiaramente incentrati per la maggior parte sul territorio di Scandicci e dintorni.


CONTATTACI



Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. All rights reserved.