Categoria: Cronaca

18 Gennaio 2020
Carabinieri-1.jpg?fit=1200%2C593&ssl=1
Due cittadini di nazionalità georgiana, rispettivamente di 25 e 30 anni, in Italia senza fissa dimora, sono stati arrestati oggi, sabato 18 gennaio, per tentato furto in quattro abitazioni di Scandicci nei pressi di via Deledda.
I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Scandicci sono potuti intervenire in tempi rapidi grazie alla tempestiva segnalazione di alcuni residenti di una via centrale della città; i militari hanno rintracciato i due soggetti che avevano appena tentato di entrare, mediante manomissione e danneggiamento delle porte di ingresso con un cacciavite, in quattro distinti appartamenti.
I malviventi avevano precedentemente posizionato sui profili di apertura delle porte di ingresso un piccolo gancio in plastica, così da poter verificare la presenza degli inquilini per poter agire indisturbati.
A tal proposito, i carabinieri suggeriscono di rendere sempre più proficua la collaborazione con la cittadinanza mediante le segnalazioni al 112 e di fare attenzione agli accessi alle proprie abitazioni verificando l’eventuale presenza di oggetti che fungono da segnalatori di presenza.
15 Gennaio 2020
Incidente-Ponte-a-Greve.jpg?fit=1188%2C1090&ssl=1

Spettacolare incidente stradale a Ponte a Greve, in cui sette vetture sono rimaste coinvolte.

Teatro dell’episodio – nel pomeriggio di oggi, mercoledì 15 gennaio, poco dopo le 17:00 – via Baccio da Montelupo, che è stata chiusa al transito per un breve periodo per permettere le operazioni di soccorso. Paralizzata invece per alcune ore la circolazione in zona ponte all’Indiano.

Non è ancora stata definita ufficialmente la dinamica, ma potrebbe essere stato un malore (o una distrazione) occorso al conducente di un’auto a far perdere il controllo del mezzo, da cui si è originata la catena di urti fra gli altri sei veicoli. Nel dettaglio, un uomo di 66 anni  non avrebbe frenato, schiantandosi a velocità elevata contro le auto in coda.

Sul luogo del sinistro sono intervenuti polizia municipale, 118 e vigili del fuoco, che hanno anche estratto un ferito dall’abitacolo. Cinque in totale i feriti presi in carico dal personale sanitario del 118,  uno dei quali grave.

12 Gennaio 2020
carabinieri_10777_374.jpg?fit=1000%2C563&ssl=1

C’è un possibile responsabile della rapina compiuta lo scorso 29 novembre a Scandicci alla filiale Credem di via Mangani: i carabinieri della compagnia di Scandicci hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano 49enne pregiudicato.
L’Arma dichiara che esistono univoci elementi concordanti, che hanno  indirizzato l’attenzione degli investigatori nei confronti del soggetto arrestato.

L’uomo, rintracciato in città nella serata di ieri, sabato 11 gennaio, è stato portato subito a Sollicciano.

8 Gennaio 2020
Ospedale-Torregalli-1.jpg?fit=635%2C426&ssl=1

La morte dell’insegnante in forze all’istituto Vasco Pratolini di Scandicci, secondo l’Usl Toscana Centro non è da imputare al batterio New Delhi. Lo riporta 055Firenze.it.

L’ente sanitario ha infatti dichiarato che la 51enne, deceduta al San Giovanni di Dio di Torregalli, non avevapositività al batterio New Delhi. Si esclude anche che si sia trattato di una sepsi da microrganismi multi resistenti. Quando è arrivata al Pronto Soccorso, il suo quadro clinico è apparso da subito grave”, ha spiegato l’Azienda sanitaria in una nota.

8 Gennaio 2020
Incidente-via-Roma.jpg?fit=855%2C679&ssl=1

Come si legge sul gruppo Fb “Sei di Scandicci se…”, Raffaele Parisi riporta stamani, mercoledì 8 gennaio, dell'”ennesimo, brutto incidente su via Roma all’incrocio con via Martin Luther King”, peraltro (l’utente allega la foto che pubblichiamo) verificatosi sull’attraversamento pedonale.

Non sappiamo ancora quali conseguenze il sinistro abbia causato ai diretti interessati, ma quello che conta è prendere atto dell’effettiva pericolosità del luogo: la strada che arriva da Mosciano induce gli automobilisti a correre – a dispetto del limite di velocità – e, anche in base alle dichiarazioni di chi conosce bene la zona, il risultato è che le strisce vengono viste all’ultimo momento.

Riportiamo qui di seguito alcuni commenti lasciati dagli utenti del gruppo social, da cui si delinea un quadro piuttosto chiaro della situazione.

Filippo T.  “Ieri sera in moto ho sfiorato l’incidente lì: uno usciva per l’ennesima volta contromano dalla piazza. È davvero tremendo quel posto per la viabilità”.

Gianmarco S. “Vengono da Roveta come dei missili. Quest’estate mi ha sfiorato uno ed io ero sulle strisce pedonali con il gelato in mano”.

Riccardo B. “Situazione pericolosissima, ho personalmente rischiato la vita più volte attraversando la strada sulle strisce pedonali. Dovrebbe essere modificata la viabilità della piazza, in modo che le auto siano costrette a girarle intorno, rallentandole e diminuendone la pericolosità”.

Patrizia E. “In quel punto non si vede niente: quelli che scendono da via di Mosciano si trovano le strisce pedonali a ridosso, perché sono situate in un punto cieco. Poi scendono veloci e si fa la frittata”.

Olimpia S. “Abito lì da qualche anno, la situazione è al limite. Chi scende dalla Roveta va a tutta velocità, come quelli che escono da Scandicci; per non parlare delle macchine e camioncini vari parcheggiati in doppia fila per andare al bar o al tabacchi, che impediscono la visuale a chi deve immettersi su via Roma”.

4 Gennaio 2020
vigili-del-fuoco-2-9-2.jpg?fit=1000%2C563&ssl=1

I vigili del fuoco del Comando di Firenze sono intervenuti questa sera – venerdì 3 gennaio – a Scandicci in via Sassetti, per un incendio che ha coinvolto tre vetture in un parcheggio.

Non ci sono state persone coinvolte e le cause sono in corso di accertamento.

2 Gennaio 2020
Piazza-Marconi-Scandicci-2.jpg?fit=515%2C562&ssl=1

‍Dopo una lunga malattia se ne è andato Piero Betti, scandiccese doc, conosciuto in città anche per la latteria che aveva davanti al Bartolozzi.

Era stato impegnato in politica (con simpatie socialiste),  tanto da ottenere, ai tempi d’oro, un migliaio di preferenze alle amministrative.

Da giovane aveva giocato a calcio nella Robur: un centravanti dal buon fiuto del gol.

Chi lo ha conosciuto lo definisce come persona solare e sempre ben disposta verso il prossimo, specialmente se bisognoso.

Insomma, Scandicci ha perso una significativa tessera del proprio mosaico di cittadini.

23 Dicembre 2019
Fontanello-100-2.jpg?fit=960%2C639&ssl=1

Il quarto “fontanello” di Scandicci è stato inaugurato oggi, lunedì 23 dicembre, in piazza Giovanni XXIII, in occasione della restituzione alla cittadinanza della piazza rinnovata. Peraltro questo nuovo distributore d’acqua d’alta qualità è il 100° installato da Publiacqua nell’area metropolitana di sua competenza. Presenti all’evento anche il sindaco Sandro Fallani, Alessandro Mazzei direttore generale dell’Autorità Idrica Toscana e Lorenzo Perra, presidente di Publiacqua.

I tre fontanelli fino ad oggi presenti sul territorio di Scandicci, nel triennio 2017-19 hanno erogato complessivamente oltre 4,8 milioni di litri di acqua con una riduzione di equivalenti 3,2 milioni di bottiglie da 1,5 litri non prodotte, trasportate, acquistate dai cittadini (con un risparmio per le famiglie di oltre 1 milione di euro) e non smaltite e quindi oltre 112 tonnellate di plastica e 675 tonnellate di CO² risparmiate.

Riguardo invece alla piazza, i lavori di riqualificazione hanno portato nuovi alberi, spazi a verde, una nuova batteria di cassonetti interrati, sedute e panchine, il rifacimento dell’illuminazione pubblica, una pavimentazione in masselli autobloccanti al posto dell’asfalto e il mantenimento di 60 posti auto, con una riorganizzazione complessiva delle aree di sosta.

22 Dicembre 2019
Pioggia.jpg?fit=1200%2C675&ssl=1

Mattinata impegnativa, quella di oggi, domenica 22 dicembre, per Polizia municipale, Vigili del fuoco, squadre del Comune e delle associazioni di volontariato della Protezione civile: hanno dovuto far fronte ad alcuni problemi causati dal forte vento e dall’intensa pioggia della nottata.

In via Tiziano a Vingone è stato necessario mettere in sicurezza un edificio a seguito di problemi a una copertura; criticità per alberi caduti in via Martini, in via Lamperi e in piazza De Gasperi, per un palo di un gestore di telefonia in via della Nave e per inevitabili allagamenti in diverse aree del territorio comunale.

In zona Scandicci Alto è stato effettuato un intervento per il cedimento di un muro di contenimento. I livelli dei fiumi e dei corsi d’acqua sono tenuti sotto osservazione e al momento sono in calo.

Ma non è tutto: l’azienda Usl Toscana Centro informa che, a seguito del forte temporale, si sono verificati alcuni allagamenti per infiltrazioni di acqua dal soffitto nei locali adibiti al punto prelievi e in alcuni uffici amministrativi del distretto socio-sanitario di Scandicci, al che è stato attivato un piano di emergenza con l’Ospedale San Giovanni di Dio: il servizio prelievi è effettuato temporaneamente all’interno del presidio ospedaliero che dista circa 1 km di distanza dal distretto.

18 Dicembre 2019
Niccolò-Ciatti-2.jpg?fit=283%2C412&ssl=1

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 18 dicembre, viene intitolata a Niccolò Ciatti un’aula di apprendimento innovativo della scuola media Enrico Fermi di Scandicci.

L’intitolazione è stata decisa dall’istituto scolastico comprensivo Vasco Pratolini, poiché il giovane scandiccese ucciso in una discoteca in Spagna nell’agosto del 2017 aveva frequentato due scuole di tale istituto, ossia la primaria Marconi e la stessa Fermi.

Alla cerimonia partecipano la famiglia Ciatti, le dirigenze scolastiche del comprensivo Pratolini e degli altri istituti scolastici cittadini e l’assessora alla Pubblica istruzione Ivana Palomba.


Chi siamo

Lo Studio Grafico Image dopo aver acquisito “IN SCANDICCI”, ha voluto dare la sua impronta rivoluzionando il giornale che si presenterà con una veste grafica completamente rivisitata, oltre a voler rinfrescare l’immagine e inserire maggiori contenuti all’interno del sito web coordinato. Inoltre sarà sviluppato su 16 pagine sempre in formato tabloid e suddiviso in categorie d’interesse riconoscibili dal colore che si abbinerà all’argomento trattato. I temi saranno numerosi e vari, chiaramente incentrati per la maggior parte sul territorio di Scandicci e dintorni.


CONTATTACI



Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. All rights reserved.