Categoria: Incontri e convegni

12 Maggio 2019
Gaus-locandina-oblate.jpg?fit=1200%2C1103&ssl=1

Il GAUS (Gruppo Accademico Ufologico Scandicci), associazione con base a Casellina e che da circa 25 anni si impegna per lo studio e la divulgazione del tanto affascinante quanto dibattuto fenomeno ufo, mette a segno un altro significativo risultato.

È riuscito a dare corpo a un progetto culturale – atto appunto a promuovere la conoscenza del fenomeno degli oggetti volanti non identificati (UFO) – che consiste nel mettere a disposizione di chiunque i libri che sono stati pubblicati nel corso degli ultimi settanta anni, ovvero da quando avvenne il famoso avvistamento di nove insoliti oggetti volanti da parte del pilota americano Kenneth Arnold nel 1947 vicino al Monte Rainier (Washington).

Presso i locali della Biblioteca delle Oblate a Firenze (via dell’Oriuolo, 24) è stata istituita un’area a disposizione di tutta la cittadinanza e i libri saranno fruibili da tutte le biblioteche del territorio fiorentino in quanto facenti parte del catalogo online.

«Le innumerevoli pubblicazioni nel corso degli anni sulla materia – spiegano i promotori – rappresentano un patrimonio e una fonte d’ispirazione per tutti coloro che sono interessati all’argomento UFO».

La raccolta comprende un’ampia scelta tra testi ufologici in lingua italiana e straniera, selezionati dal GAUS, di più recente commercializzazione, oltre ad altri testi considerati di rilevante valore storico che raccontano testimonianze di eventi accaduti in tutto il mondo e connessi a diverse tematiche.

La presentazione del progetto è in programma mercoledì prossimo 15 maggio alle ore 21.00 presso la sala conferenze “Sibilla Aleramo” della Biblioteca delle Oblate

Il progetto è stato reso possibile grazie alla generosità delle case editrici che tramite le loro donazioni hanno permesso il concretizzarsi di questa importante iniziativa e alla donazione della collezione del noto ufologo Pier Luigi Sani a cui l’area è stata dedicata.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

14 Marzo 2019
Libro-Bagni.jpg?fit=502%2C556&ssl=1

Il libro di Mauro Bagni che sarà presentato sabato prossimo, 16 marzo, alle ore 17 al Teatro Studio di Scandicci, riveste certamente un’importanza significativa e susciterà negli scandiccesi doc una notevole curiosità.

Il titolo – “Accademia Filodrammatica Alessandro Manzoni – 150 anni di cinema e teatro a Scandicci”, edito da Centrolibro – lascia sì intuire il contesto, ma se si approfondisce l’argomento leggendo il libro si scoprono risvolti della vita culturale della città dai più poco conosciuti.

Quando ancora non si parlava di Scandicci, bensì di Casellina e Torri, la cittadinanza aveva a disposizione diverse sale cinematografiche (Sirena, La Perla, La Rosa, le principali), a cui si aggiungevano i tanti, piccoli cinema parrocchiali, molti anche sulle colline.

Un capitolo è dedicato all’associazione Cabiria – che ha già spento venticinque candeline – e alle tante iniziative che svolge, come per esempio le proiezioni cinematografiche al carcere di Sollicciano, oltre che per le scuole, etc.

E poi l’Accademia Manzoni, che aveva sede dove è l’attuale cinema Cabiria e in passato era un fulcro della vita culturale, grazie alle molteplici attività di teatro, cinema e altro.

Il volume di Bagni analizza nel dettaglio anche la storia del Teatro Studio, una storia scandita da prestigiose compagnie che l’hanno gestito nel corso dei lustri.

E poi la riflessione finale, nell’ultimo capitolo, che condensa lo spirito della serata: il futuro di cinema e teatro a Scandicci. Alla luce della falcidia subita negli anni da cinema e teatri in riva di Vingone, forse non c’è da stare troppo allegri…

Partecipano all’incontro, oltre all’autore, anche Teresa Megale (Università di Firenze),
Mila Baldi (presidentessa Amici del Cabiria), Renato Romei (presidente Accademia Manzoni) e il sindaco Sandro Fallani.
Coordina Fabrizio Morviducci (La Nazione).


Chi siamo

Lo Studio Grafico Image dopo aver acquisito “IN SCANDICCI”, ha voluto dare la sua impronta rivoluzionando il giornale che si presenterà con una veste grafica completamente rivisitata, oltre a voler rinfrescare l’immagine e inserire maggiori contenuti all’interno del sito web coordinato. Inoltre sarà sviluppato su 16 pagine sempre in formato tabloid e suddiviso in categorie d’interesse riconoscibili dal colore che si abbinerà all’argomento trattato. I temi saranno numerosi e vari, chiaramente incentrati per la maggior parte sul territorio di Scandicci e dintorni.


CONTATTACI



Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. All rights reserved.