Commercio, un documento di Confesercenti per superare gli effetti della pandemia

27 Aprile 20212min77
Incontro Fallani e commercianti

Nel corso dell’incontro tra il sindaco Fallani e i rappresentanti dell’associazione del commercio Confesercenti Scandicci, del consorzio di negozi del centro commerciale naturale Città Futura, della Galleria La Maschera di piazza Resistenza e di rappresentanti titolari di esercizi commerciali cittadini, è stata consegnata al primo cittadino una copia del documento “Portiamo le imprese fuori dalla pandemia”, già presentato a livello nazionale e nei giorni scorsi al sindaco della Città metropolitana di Firenze Dario Nardella. Il documento è stato integrato da proposte più locali firmate dal consorzio Città Futura.

“I titolari dei negozi hanno un ruolo importante nelle nostre città – ha detto Fallani – l’ascolto in questo momento è fondamentale, perché le loro esigenze sono innegabili, i loro suggerimenti preziosi”.

“L’incontro con il Sindaco è stato organizzato per concordare un piano di ripresa dopo 14 mesi di pandemia – hanno detto i commercianti – con riaperture graduali nel rispetto delle dovute precauzioni, per tornare a lavorare tutti e dare un segnale di normalità alla vita di Scandicci. Una riduzione delle tasse locali, una semplificazione della burocrazia per le varie iniziative di ripresa previste sono il contributo che ci aspettiamo; già l’assessore allo Sviluppo economico Andrea Franceschi e il suo ufficio si sono adoperati a sostenere le nostre imprese. Abbiamo visto una reale disponibilità da parte del sindaco Sandro Fallani a collaborare per una sinergica ripresa, con agevolazioni sull’occupazione del suolo pubblico, e per trovare soluzioni per ridurre la Tari. Abbiamo inoltre parlato del rifacimento di piazza Togliatti e del futuro di Scandicci, con la richiesta a Confesercenti e a Città Futura di una fattiva collaborazione e partecipazione alle decisioni che verranno prese”.


Iscriviti alla Newsletter