Fibra ottica a Scandicci: novità sull’avanzamento dei lavori

25 Novembre 20204min258
Fibra ottica Fallani sopralluogo

Oggi, mercoledì 25 novembre, a Scandicci è stato effettuato un sopralluogo (nella foto) da parte del sindaco Sandro Fallani al cantiere di via Gemmi a Badia a Settimo, zona interessata dalla stesura della fibra ottica con banda ultralarga a carico di Open Fiber Spa, autorizzata dal Comune, mentre i lavori sono eseguiti da Sime Telecomunicazioni Spa.

La stesura riguarda tutto il territorio urbano di Scandicci con la modalità Ftth, Fiber to the home, ovvero con la posa della fibra anche nel cosiddetto “ultimo miglio” fino alle abitazioni dei cittadini. A conclusione dei lavori Open Fiber garantirà il ripristino a norma di legge delle strade interessate dagli interventi.

Nel corso del sopralluogo i responsabili della stesura della fibra ottica hanno comunicato lo stato di avanzamento dei lavori nei diversi quartieri urbani di Scandicci.
Entro la fine di questo 2020 verranno collegate le seguenti zone:

a Badia a Settimo, via la Comune di Parigi, via Gemmi, via Falcone, via Dalla Chiesa, via della Pace Mondiale e via del Pantano;

a Casellina, via Pisana dall’incrocio con via Darwin fino a largo Pierluigi da Palestrina, tutti gli stabili che affacciano su largo Spontini compresa via Baccio da Montelupo fino all’incrocio con via di Sollicciano, via di Casellina, viuzzo del Padule e via Respighi;

a Scandicci Centro, Isolato Boccaccio, via Sassetti, via Colombo, via Ugo Foscolo, piazza Togliatti ambo i lati, via Deledda, via Carducci prima parte, via IV Novembre, via Burchietti.

Entro la prossima primavera verranno completare le infrastrutture del Centro di Scandicci; entro l’estate i quartieri de Le Bagnese e di San Colombano; il resto sarà terminato entro il 2021.

“La banda ultralarga in tutto il territorio urbano, con la posa della fibra fino alle abitazioni di ogni famiglia e fino alle sedi di tutte le aziende, è un’infrastruttura fondamentale per una città che investe costantemente nel proprio futuro – ha detto Fallani – lo vediamo in questo periodo in cui i nostri figli seguono le lezioni a distanza e hanno bisogno di collegamenti veloci e affidabili, di immagini nitide e audio chiaro, lo capiamo ora in cui tanto lavoro viene fatto a distanza, adesso che tanti negozi anche di vicinato si attrezzano per vendere sul web, che gli spettacoli e i film invece che al cinema e al teatro si vedono sul pc o sulle smart tv; tutti gli studi dicono che questo sarà il futuro anche quando, speriamo il prima possibile, ci lasceremo la pandemia alle spalle e torneremo alle lezioni in classe, ad avere tutti i negozi aperti, a poter rientrare in ufficio, nelle sale cinema e nelle platee, perché il web veloce moltiplicherà le occasioni di apprendimento, di lavoro, di fruizione culturale, e renderà il mondo di ognuno di noi più grande e accessibile. Dopo aver elencato i pro mettiamo in conto qualche elemento negativo – ha aggiunto il sindaco -: i disagi ai cittadini in questi mesi di lavori. Quel che è certo è che il Comune controlla costantemente ogni intervento sulle strade in città, compresi questi per la stesura della fibra: solo nei primi dieci mesi di quest’anno la nostra Polizia Municipale ha fatto 69 verifiche a tutti i tipi di cantiere stradale, e in 13 casi ha sanzionato irregolarità. Il rispetto delle regole deve venire prima di tutto, per questo le nostre verifiche sono continue e puntuali”.


Iscriviti alla Newsletter