Giovedì 22 aprile al Gingerzone apre la “ciclofficina sociale”

20 Aprile 20212min89
Ciclofficina Ginger

Da giovedì prossimo 22 aprile al Gingerzone in piazza Togliatti a Scandicci sarà aperta al pubblico una ciclofficina sociale.

Per ora l’officina, gestita in collaborazione con la Cooperativa Ulisse, apre un solo giorno a settimana, il giovedì, dalle 10 alle 13, con l’intenzione di arrivare ad almeno due giorni di apertura.

Il luogo sarà principalmente dedicato al tirocinio formativo, per i ragazzi minori non accompagnati ospitati dai centri di accoglienza della Diaconia Valdese e non solo, che qui potranno imparare i primi rudimenti di questo lavoro.

Grazie al progetto “Milleunabici” che la Cooperativa Ulisse sta gestendo al carcere di Sollicciano arriveranno alla ciclofficina delle Curandaie e del Gingerzone 10 biciclette, sistemate dai detenuti durante i corsi di ciclomeccanica, e che i ragazzi che parteciperanno al progetto potranno personalizzare, smontare rimontare e rendere dei pezzi unici con il marchio “piedelibero”.

Giovedì 22, nel rispetto delle norme anticovid, al Gingerzone sarà possibile visitare gli spazi, vedere le attrezzature in dotazione e le prime bici da sistemare, sarà possibile inoltre incontrare i ciclomeccanici e chiedere informazioni sul futuro funzionamento. La cittadinanza in futuro potrà portare qui le proprie bici e farle riparare dietro una donazione. Si tratta del primo esperimento di attività di mobilità sociale e green che vorrà caratterizzare questo luogo, fortemente voluto dal Comune di Scandicci in collaborazione a tante realtà del territorio come e con il sostegno di Fondazione Finanza Etica e il Consorzio Pegaso.

“E’ un progetto che ha in sé i valori dell’integrazione, della dignità e del valore delle persone, del rispetto, dell’ambiente, della lotta agli sprechi e del riuso, e al tempo stesso è utile perché offre un servizio concreto ai cittadini – dice l’assessora alle Politiche giovanili Ivana Palomba –, ringraziamo COSPE e tutti i promotori, anche perché finalmente con la ciclofficina sociale il Gingerzone torna a vivere come luogo d’incontro per le giovani generazioni”.


Iscriviti alla Newsletter