I NOSTRI “ANGELI CUSTODI” – CROCE ROSSA ITALIANA – Aiuto per il Covid-19

20 Ottobre 20205min300
I Nostri Angeli CRI scandicci 03

 

Nell’emergenza Covid-19 in giro per la città si sono viste persone di ogni età che indossavano un pettorale bianco con la scritta “CRI per le persone – Vicini, ogni volta che vuoi – Croce Rossa Italiana.” Erano nei supermercati, nelle farmacie, per la strada con pacchi e sacchetti, alle entrate delle scuole o uffici o aziende commerciali o per le scale di una abitazione. Ma chi erano? Erano i Volontari Temporanei della Croce Rossa Italiana:

“In questo delicato momento il contributo di tutti è importante. Per questo la Croce Rossa ha deciso di attivare il Volontariato Temporaneo permettendo così a tutti, dopo una breve formazione online, di poter supportare le attività dell’Associazione a favore della popolazione.” Potevano aderire tutti i cittadini, maggiorenni, in buono stato di salute, italiani o di uno Stato dell’Unione Europea o di uno Stato non comunitario purché in possesso dei dovuti permessi.

I nostri Angeli CRI Scandicci 02

Si sono presentati in tanti alla sede della CRI di Scandicci, ragazzi e ragazze, padri di famiglia, donne di casa ma tutti hanno sentito il bisogno di fare qualcosa in quei momenti che hanno visto il nostro Paese chiuso, immobile di fronte ad una emergenza che le generazioni nate nel dopoguerra non avevano vissuto.

Sono stati oltre 500 i servizi di consegna farmaci e spesa a domicilio nel territorio di Scandicci a cura di questi Volontari Temporanei che hanno aderito alla Campagna CRI “Il Tempo della Gentilezza” insieme alla Società della Salute “Io Resto a Casa” e a quella regionale “Sospesa”. Un altro compito che è stato loro affidato è quello della misurazione della temperatura presso 3 aziende del comprensorio scandiccese.

Quali sono le riflessioni di questi uomini e donne dopo aver svolto questi servizi, per loro nuovi?

Regalare il mio tempo a chi ha bisogno di aiuto, soprattutto in questo momento di grandi privazioni, è stato ed è per me fonte di immensa gioia e contribuisce a rendermi una persona migliore. Grazie CRI

Francesca G.

Il mio motivo di perché mi sono unita in Croce Rossa e di conseguenza al volontariato è essenzialmente personale. Nel senso, nel periodo di lockdown mi sono sentita completamente persa e inutile di fronte all’emergenza che stavamo vivendo e sentivo il bisogno di dare il mio aiuto. …

Serena

…Quindi ho pensato di fare la cosa che mi riesce meglio: cercare di aiutare gli altri. Sono diventata una volontaria temporanea. Ho potuto portare la spesa alle persone che per patologie o età avanzata non potevano recarsi al supermercato. …Fare volontariato si sa, è un atto di egoismo e a me ha permesso di uscire dal senso di impotenza e sentirmi parte di una comunità!

Libera M.

Era da molto che sentivo il bisogno di rendermi utile nel sociale e appena ho saputo della possibilità di diventare un volontario, anche se temporaneo non ho esitato, quindi sono qua, in questo bel gruppo ad aiutare chiunque abbia bisogno.

Sandro B.

Alcuni hanno iniziato il percorso di formazione completo per aderire alla Croce Rossa Italiana, accettando i suoi Principi Fondamentali:
Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità.

I Nostri Angeli CRI Scandicci

Riccardo ROMEO JASINSKI

Iscriviti alla Newsletter