I NOSTRI ANGELI CUSTODI – CROCE ROSSA ITALIANA – Un passo avanti verso L’ABOLIZIONE DELLE ARMI NUCLEARI

26 Gennaio 20213min230
CRI SCANDICCI UN PASSO AVANTI VERSO

È passato quasi sotto silenzio che lo scorso 22 gennaio è entrato in vigore, a livello internazionale, il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari (TPNW) e pertanto in 51 paesi del mondo le armi nucleari adesso sono illegali!

“Il Testo proibisce esplicitamente e inequivocabilmente l’uso, la minaccia dell’utilizzo, lo sviluppo, la produzione, la sperimentazione e lo stoccaggio di armi nucleari e obbliga tutti gli Stati aderenti a non assistere, incoraggiare o indurre nessuno in alcun modo a impegnarsi in qualsiasi attività vietata dal Trattato. Il Trattato obbliga altresì a fornire assistenza, comprese cure mediche, riabilitazione e supporto psicologico alle vittime sotto la loro giurisdizione senza discriminazioni e garantendone la loro inclusione socio-economica. Richiede, inoltre, ai soggetti aderenti di ripulire le aree contaminate dall’uso o dai test nucleari.” Dalla dichiarazione del Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca.

Perché la Croce Rossa? Tutti si ricordano cosa avvenne a Hiroshima il 6 agosto 1945: la distruzione della città con una bomba nucleare e le vittime che provocò; uno dei pochi presidi sanitari che continuò a funzionare fu proprio un Ospedale della Croce Rossa. Da quella data il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa è sempre stato attivo per l’eliminazione delle armi nucleari.

Le campagne internazionali per abolire le armi nucleari hanno coinvolto la stessa Croce Rossa e Mezzaluna Rossa tramite i suoi volontari anche nella diffusione delle norme del Diritto Internazionale Umanitario (DIU) ed anche in azioni specifiche compresa la campagna della Croce Rossa Italiana “Nuclear Experience” rivolta sia ai propri soci che ai cittadini nella sensibilizzazione su questa importante tematica.

Anche se il nostro paese “è rimasto finora sordo così come lo sono i 9 Stati che possiedono arsenali atomici. Dobbiamo essere coscienti del fatto che saranno tempi lunghi e difficili, ma non smetteremo di sostenere lo sviluppo di una nuova etica globale e di una nuova era a difesa della civiltà e della vita stessa”.

Il ruolo della Croce Rossa Italiana attraverso i suoi Comitati, fra cui Scandicci, è quello di continuare a diffondere le norme del DIU ed i principi del Movimento Internazionale, attraverso le attività di formazione del proprio personale volontario e di diffusione nelle scuole, nella cittadinanza.


Iscriviti alla Newsletter