Isole Gili

20 Febbraio 20203min844
isole gili

Le isole Gili, spiagge bianche lambite da acque color turchese dove ci si può divertire a fare snorkeling, scoprendo un mondo subacqueo ricco di colori e forme di vita. Appartengo nella provincia di Nusa Tenggara Occidentale, vicinissime a Lombok. In una settimana si possono visitare tutte, fermandosi qualche notte in ognuna delle tre.

 

Le Gili Islands sono veri e propri paradisi tropicali: un’atmosfera tranquilla e piacevole, anche grazie all’assenza di auto e motorini (se non elettrici). Le tre isole (Trawangan, Meno e Air) hanno caratteri diversi.

Gili Trawangan è l’isola più turistica, più “giovane”, adatta soprattutto a chi ama la vita notturna ed il mare è bellissimo. Gili Meno è l’isola meno popolata e con meno strutture (ma quelle presenti sono di alto livello) e mantiene un carattere selvaggio e minerale. Infine Gili Air, che è la perfetta via di mezzo tra le due. Quando si arriva al porto di Gili Air si viene accolti da decine di calessini trainati da cavalli: i taxi locali. È un’isola turistica ma avvolta da un’atmosfera rurale e semplice che rende il soggiorno davvero rilassante. Un’isola dove rallentare, dove trascorrere un’intera giornata in spiaggia sotto l’ombrellone bevendo ottimi succhi di frutta fresca (da non perdere quelli da Dragon Fruit) in attesa di un tramonto mozzafiato. E se si è fortunati si può anche assistere alla schiusa elle uova di tartaruga. L’isola non è grande: in un’oretta, con bici da sabbia e molta calma, è possibile percorrerne l’intero perimetro. Il paesaggio più suggestivo è quello delle spiagge a Sud-Ovest: davanti a voi vi sembrerà di avere una piscina infinita, delimitata in lontananza dalle verdi montagne e di Gili Meno e Lombok. Qui l’acqua è calda, piatta e poco profonda e il fondale è ricoperto di coralli morti e appuntiti. Le Isole Gili sono famose soprattutto per la ricchezza dei fondali e la bellezza della barriera corallina. In questo splendido paradiso tropicale è facile raggiungere autonomamente la barriera: l’acqua rimane abbastanza bassa anche a decine di metri dalla riva e i punti per fare snorkeling sono davvero numerosi. In poche bracciate ci si ritrova immersi in un vero e proprio acquario. Per lo snorkeling è consigliata la costa orientale dell’isola, è quella con i fondali più ricchi di pesci. Qui la spiaggia è quasi inesistente, ma una volta immersi in acqua sarete circondati da tantissimi pesci colorati e dalle bellissime tartarughe.


Iscriviti alla Newsletter