La Biblioteca di Scandicci vince un bando nazionale a favore di persone “fragili”

24 Settembre 20212min146
Biblioteca di Scandicci

Insieme alle altre tre protagoniste di questo bel poker, la Biblioteca di Scandicci ha prevalso sulle tante concorrenti di tutta Italia aggiudicandosi il primo posto nella graduatoria del bando nazionale “Lettura per tutti” del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Mibact).

Il prestigioso traguardo è stato raggiunto grazie alla creazione del progetto “Biblioteca per tutti i sensi”, presentato congiuntamente dai comuni di Calenzano, Sesto, Scandicci e Lastra a Signa; la proposta sarà gestita dalle quattro biblioteche, con capofila CiviCa di Calenzano e riceverà un finanziamento dal Mibact di 50mila euro.

Tale riconoscimento economico permetterà di acquistare materiale per ipovedenti e non vedenti, libri tattili o illustrati con simboli, audiolibri e tanto altro utile a chi è affetto da varie forme di disabilità. Ma non solo: verranno incrementati i servizi erogati dalla Biblioteca per aiutare i non udenti nelle ricerche, nella scrittura e nella lettura con percorsi formativi.

Saranno poi promosse attività per integrare i vari utenti, tanto che nessun materiale sarà a disposizione di una specifica categoria, ma rimarrà di libero accesso anche ai normodotati. Così, un libro tattile potrà servire anche a un bambino in età prescolare, così come un audiolibro potrà essere ascoltato da un anziano. Il progetto prevede inoltre la creazione di percorsi guidati, dedicati agli stessi utenti e con la partecipazione di associazioni, scuola ecc. per creare in proprio materiale inclusivo a disposizione delle biblioteche, come registrare un audiolibro, creare un libro tattile o tradurre un libro in simboli.


Iscriviti alla Newsletter