LA PAROLA ALLA NUTRIZIONISTA – Sole ed estate: consigli alimentari

1 Giugno 20214min131
Pelle viso
isole gili

A cura della Dott.ssa Sara Martini, Biologa Nutrizionista ed Erborista, con studio a Scandicci e Firenze

Come contrastare la disidratazione, proteggere la pelle dall’esposizione solare e combattere la ritenzione idrica?

In vista dell’ esposizione solare è importante assumere alimenti ricchi di:

Vitamina A e beta carotene: zucche, pomodori, carote, spinaci, albicocche, uova e frutti di mare.

Vitamina C: importante per la sintesi del collagene per una pelle morbida ed elastica. Si trova in agrumi, kiwi, fragole, cavoli, peperoni, broccoli, pomodori, meloni.

Vitamina E: combatte l’invecchiamento cellulare, protegge la pelle da cicatrici. Si trova in frutta secca (noci, mandorle, nocciole, avocado e semi oleaginosi). Per migliorarne l’apporto quotidiano è importante utilizzare olio extravergine di oliva a crudo.

Zinco, Ferro e Zolfo in carne, pesce, cereali integrali, uova, frutti di mare, legumi, semi e frutta secca

Selenio: ne sono ricchi le mandorle, l’aglio, la cipolla, i cereali integrali, le noci brasiliane.

Importanti anche gli acidi grassi omega 3 contenuti nel pesce azzurro (es. salmone selvaggio, semi di lino da tritare al momento dell’utilizzo, noci).

Limitare il più possibile l’uso di cibi industriali o preconfezionati in quanto ricchi di sale che  favoriscono la ritenzione idrica danneggiando la pelle.

Per combattere la ritenzione idrica, mangiare alimenti ricchi di potassio come asparagi, agretti, sedano, piselli, avocado, albicocche. Bere acqua durante la giornata o centrifugati drenanti ed infusi.

Consumare frutti di bosco, valido aiuto per la circolazione, ma anche anguria e melone, ricchi in carotenoidi ed acqua.

Ridurre il consumo di sale e sostituire il comune sale con il sale marino integrale ricchissimo di magnesio ed altri sali minerali, povero di sodio e con azione alcalinizzante. Insaporite i cibi con erbe aromatiche e spezie (come origano, prezzemolo, basilico, aglio, cipolla, rosmarino, salvia, menta, sedano, timo, semi di finocchio, pepe, peperoncino, noce moscata, zafferano, curry).

Un’altra alternativa per utilizzare meno sale è quella di condire con il gomasio (semi di sesamo e sale tostati).

Un aiuto dalle piante:

Linfa di betulla (Betula verrucosa linfa) aiuta ad eliminare le tossine dal sistema linfatico ed il drenaggio dei liquidi corporei in eccesso.

Pilosella facilita l’eliminazione di liquidi e tossine ed è molto utile anche per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica di vecchia data.

Centella favorisce la circolazione periferica, stimola la produzione di collagene migliorando l’aspetto della pelle

https://www.facebook.com/Saramartininutrizionista

 


Iscriviti alla Newsletter