Le celebrazioni per san Zanobi. Il 10 maggio si festeggia il patrono di Scandicci

6 Maggio 20212min190
San_zanobi

Lunedì prossimo 10 maggio Scandicci festeggia il proprio santo patrono, San Zanobi, e il programma prevede “celebrazioni che tendono a evidenziare il collegamento fra la città di Scandicci, sul cui territorio, a Casignano, vi è la grotta dove secondo la tradizione San Zanobi sostava quando si ritirava in meditazione, e la diocesi di Firenze della quale San Zanobi è stato vescovo e ora ne è patrono assieme a Sant’Antonino”, scrivono gli organizzatori.

Ecco il programma degli eventi:

Domenica 9 maggio 

Chiesa di san Zanobi a Casignano: alle 17 vespri e preghiera, alla presenza di mons. Giancarlo Corti, vicario generale dell’arcidiocesi di Firenze.

Lunedì 10 maggio
Chiesa di Santa Maria (piazza Cioppi): alle 11 Messa per la città di Scandicci; presiede don Giovanni Momigli prevosto di Santa Maria e parroco di San Zanobi a Casignano.

Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze: alle 18 messa presieduta dall’arcivescovo Cardinal Giuseppe Betori, alla quale partecipa una piccola rappresentanza di Scandicci.

Ricordiamo che San Zanobi (Zanobio) nato a Firenze verso la metà del secolo IV, è stato vescovo di Firenze dal 398. Insieme a Sant’Antonino è patrono della diocesi fiorentina, e dal 1983 è patrono di Scandicci. Già in antichi documenti è riconosciuto come “Apostolo di Firenze”; ha fondato svariate chiese in città (a lui è attribuita la basilica di San Lorenzo), organizzando una vera e propria diocesi. È morto fra il 417 e il 429. Sepolto prima in San Lorenzo poi traslato nel secolo IX in Santa Reparata (oggi Santa Maria in Fiore), le reliquie sono custodite in un’urna scolpita da Lorenzo Ghiberti.


Iscriviti alla Newsletter