Movimento 5 Stelle Scandicci: triste finale con scintille

2 Aprile 20212min118
5 stelle

Appare assai mesto l’epilogo del Movimento 5 Stelle di Scandicci, che dopo aver eletto ben tre consiglieri nella passata legislatura, adesso semplicemente si “dissolve” e i due consiglieri attuali – Bruno Tallarico e Valerio Bencini – confluiscono nel gruppo misto.

«Non esisteva più un Movimento – ha dichiarato Tallarico, candidato sindaco nel 2019 – non c’erano più i presupposti con cui ci candidammo e non c’è nemmeno più, nel senso che non si riunisce più, un meetup». I due ex pentastellati continueranno così a fare opposizione dal gruppo misto, «un’opposizione costruttiva e non becera», assicura Tallarico.

Ma davvero rattrista il modo in cui a Scandicci il sipario cala, ormai definitivamente, sull’orizzonte un tempo luminoso dei 5 Stelle: intanto se ricordiamo che fra i consiglieri della scorsa legislatura irruppe il demone del litigio e dello scontro; e poi se guardiamo a quanto pubblicano oggi sui social proprio due di quei consiglieri, ovvero Fabiana Fulici e Massimiliano Tognetti. «[…] Proprio coloro che hanno contribuito, a suo tempo, a spaccare il meetup, adesso si lamentano del fatto che questo non esista più – accusano i due ex consiglieri -. Proprio coloro che chiedevano a gran voce le nostre dimissioni, perché sfiduciati da un manipolo di attivisti, adesso, non riconoscendosi più nel simbolo che gli ha permesso di essere eletti, non le formalizzano e passano al gruppo misto. Chiediamo ai due ex rappresentanti pentastellati di rispettare le regole del Movimento e lasciare il proprio posto ai primi due non eletti. Perché le regole si rispettano. Sempre. Non solo quando fa comodo».


Iscriviti alla Newsletter