Omicidio di Niccolò Ciatti, il processo sarà in Italia

16 Novembre 20212min267
Niccolò Ciatti 3

Adesso è arrivata la conferma: il processo a carico di Rassoul Bissoultanov – il ceceno estradato poche settimane fa in Italia dalla Germania in esecuzione di un mandato d’arresto europeo – per l’omicidio di Niccolò Ciatti si svolgerà in Italia, a Roma.

La prima udienza del giudizio immediato disposto dalla procura della Capitale inizierà il 18 gennaio prossimo mentre, ricordiamolo, la Spagna ha intanto sospeso il proprio procedimento inizialmente fissato per il 26 novembre.

Il primo commento di Luigi Ciatti, padre del giovane scandiccese ucciso in Spagna nel 2017, è più che eloquente nella propria sinteticità: “Un passo vero verso quella giustizia che Niccolò merita. La giustizia italiana è riuscita in meno di un anno a fare quello che la giustizia spagnola non ha fatto in quattro anni”.

Per ottenere giustizia nei confronti dell’altro ceceno facente parte del trio criminale, Movsar Magomadov, che ebbe un ruolo attivo nel pestaggio di Niccolò, i tempi devono invece ancora maturare: la procura di Roma aveva sì ottenuto una misura cautelare in carcere a suo carico, che era peraltro stata eseguita a Strasburgo dove risiedono tutti i tre malviventi ceceni figli di rifugiati, ma poi la Francia ne negò l’estradizione e Magomadov fu rimesso in libertà. “Il percorso è lungo, sia per questo processo sia per riuscire a processare l’altro ceceno colpevole quanto il primo – ha detto al riguardo Luigi Ciatti -, ma non ci arrenderemo finché avremo forza”.

 


Iscriviti alla Newsletter