Piste ciclabili, i progetti per Scandicci

5 Marzo 20212min138
Pista ciclabile

Era una voce di alta priorità già prima della pandemia, ma adesso, con la prospettiva di una quasi obbligata propulsione dello sviluppo della mobilità privata sostenibile (leggasi bicicletta, monopattini etc.), la rete di piste ciclabili assume anche a Scandicci un’importanza se possibile maggiore.

Nel territorio scandiccese c’è già, in una tale cornice, un cantiere in essere: quello per realizzare il percorso Badia a Settimo – Centro Rogers. Ha poi già avuto la “bollinatura” il tratto della cosiddetta Ciclovia del sole, che si sviluppa per centinai di chilometri da Verona fino a Firenze e pare essere cosa fatta anche il progetto per la ciclabile Girone – Lastra a Signa.

Va da sé che l’aspetto della sicurezza è il primo punto cardine su cui far ruotare tutto ciò che sarà realizzato, poiché una persona in bicicletta o monopattino è per definizione vulnerabile.

Intanto la novità, come riporta La Nazione, è che l’assessore Andrea Giorgi, dopo un sopralluogo fra i lavori in atto per le piste ciclabili di Scandicci, ha detto che l’obiettivo più prossimo è collegarsi col tracciato realizzato da Firenze sul viale Nenni: una pista separata dal traffico veicolare, che toccherebbe San Giusto fino a Ponte a Greve. Ambizioso anche l’altro proponimento: un tracciato che punta anch’esso al capoluogo e che dalla zona di piazza Matteotti, passato il fiume Greve, si allaccia alle piste ciclabili che saranno costruite parallelamente alla realizzazione del nuovo complesso nella ex caserma Gonzaga.


Iscriviti alla Newsletter