Prosegue a Scandicci la consegna di arredi scolastici dismessi

4 Febbraio 20212min78
arredi dismessi

1400 banchi, 45 cattedre, 10 armadietti, 200 brandine e 1200 sedie: questi i cospicui numeri degli arredi scolastici dismessi – ovvero non più utilizzabili all’interno delle aule di Scandicci – presenti nei magazzini del Comune e pronti ad essere donati ad associazione o enti che possono usarli per le proprie attività.

Dopo l’esordio di martedì scorso 2 febbraio, con una prima consegna di tre tavoli e di due climatizzatori portatili alla casa del popolo di Casellina, la distribuzione prosegue (nella foto) a beneficio delle sei associazioni che intanto si sono iscritte all’apposito elenco aperto: Green Philosophy, Filarmonica Bellini, Officina dei Sogni, Amici del Cabiria, Convoi e, come detto, casa del popolo di Casellina. A Green Philosophy andranno un mobile, sedie di plastica, un climatizzatore portatile, 10 panchetti e 10 seggioline, alla pro loco della Piana di Settimo 200 sedie e tavoli mensa, alla Filarmonica Bellini due mobili, due scrivanie, due tavoli mensa e 50 sedie circa, all’Officina dei Sogni due mobili, tre tavoli e un climatizzatore portatile, agli Amici del Cabiria un armadio e un climatizzatore portatile.

Ricordiamo che le associazioni interessate ad acquisire questa tipologia di arredi possono chiedere di essere iscritte all’elenco aperto istituito dall’Amministrazione inviando la richiesta tramite PEC all’indirizzo comune.scandicci@postacert.toscana.it utilizzando apposita modulistica.

“La pratica del riuso ha importanza ambientale ed educativa; nel nostro caso è primario anche il valore della solidarietà, dal momento che ciò che non può più servire nelle scuole sarà prezioso per tante associazioni ed enti impegnati in città e sul territorio”, ha dichiarato l’assessora alla Pubblica istruzione Ivana Palomba.


Iscriviti alla Newsletter