Scandiccese aggredito alla stazione di Firenze: prognosi riservata

6 Aprile 20211min154
Carabinieri

Un uomo di 23 anni abitante a Scandicci è rimasto vittima di un’aggressione – è stato colpito violentemente alla testa e alle braccia con un supporto per biciclette – avvenuta ieri sera, lunedì 5 aprile, alla stazione di Firenze da parte di un 27enne di origini albanesi. Una pattuglia di carabinieri era nei pressi ed è immediatamente intervenuta.

Sembra che lo straniero si sia scatenato nell’atto criminoso per regolare dei conti in sospeso, ovvero una presunta aggressione subita a sua volta, compiuta dall’italiano insieme ad altre persone, un mese fa.

Lo scandiccese è stato ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale di Santa Maria Nuova in prognosi riservata e per l’aggressore – con all’attivo numerosi precedenti penali e sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale (un “invito” da parte dell’autorità a cambiare condotta) è scattato l’arresto ed è stato trasferito a Sollicciano.


Iscriviti alla Newsletter