Scandicci, approvato il Bilancio 2021. Più fondi per solidarietà e non autosufficienza, invariate Imu e Irpef

1 Aprile 20215min79
Comune Scandicci esterno

Il Bilancio di previsione del comune di Scandicci per il 2021 è stato approvato oggi, giovedì 1° aprile, con i voti favorevoli dei gruppi Partito democratico, Sandro Fallani Sindaco, Scandicci a sinistra e gruppo misto maggioranza (Italia viva); contrari Lega Salvini premier, Centro destra per Scandicci Forza Italia Udc, gruppo misto minoranza.

Il Consiglio ha approvato le linee guida già presentate nelle settimane scorse, con un aumento complessivo di 863.616,14 euro degli stanziamenti totali del Comune di Scandicci per sociale, educativo e culturale nel 2021, ovvero 15.485.861,14 euro quest’anno rispetto ai 14.622.245 euro dell’anno scorso (incremento complessivo percentuale del 5,91%).

Prima della discussione in Consiglio, i contenuti del Bilancio sono stati condivisi in un accordo firmato dal Sindaco e dalle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil.

“Affrontiamo questo periodo difficile con una particolare attenzione al sociale – dice il Vicesindaco e assessore al Bilancio Andrea Giorgi – aumentiamo il Fondo per la non autosufficienza a 130 mila euro con la possibilità di ampliarlo fino a 170 mila euro come previsto dall’accordo con le organizzazioni sindacali; sempre in accordo con i sindacati abbiamo deciso che per consentire ai servizi sociali del Comune di avere risorse sufficienti a supportare le situazioni familiari maggiormente fragili, il Fondo di solidarietà per i lavoratori colpiti dalla crisi sarà incrementato, con la possibilità di aumentarlo fino a 300 mila euro in base alle risorse che si renderanno disponibili”.

Tra i maggiori fondi stanziati per i servizi alla persona, gli aumenti relativi più importanti sono rappresentati dagli interventi per soggetti a rischio di esclusione sociale, +55,44% (ovvero 1.056.999 euro contro i 680.000 euro del 2020, +376.999 euro) e dall’istruzione prescolastica e interventi per infanzia e asili nido, +10,90% (5 milioni e 142 mila 983 euro del 2021 contro i 4 milioni 637 mila 594 euro del 2020, +505.389,27 euro); crescita importante anche degli stanziamenti per il settore sociale, 8 milioni e 150 mila 652 euro nel 2021, +971.802 del 2020 (+11,92%), dei fondi per ambiente e territorio, 13.813.499 euro quest’anno, +803.644 dell’anno scorso (+5,82%), per sport e tempo libero 480.824 euro (+33.686 rispetto all’anno scorso, +7,01%), e degli stanziamenti per la cultura, 1.414.378 euro (+56.557 euro sul 2020, +4%).

Nell’accordo firmato prima del Bilancio tra il Sindaco e le organizzazioni sindacali, “le parti concordano che lo sviluppo del territorio di Scandicci debba rafforzarsi: con il consolidamento del polo industriale e formativo per i giovani; con politiche tese alla creazione di nuove opportunità di lavoro, attraverso il costante sviluppo e potenziamento dei corsi organizzati dai soggetti destinati alla formazione professionale, partecipati dal Comune di Scandicci; con il potenziamento e con il miglioramento dei servizi per le persone in situazioni di solitudine e fragilità, prevedendo nell’immediato futuro, per anziani attivi, la costituzione di una comunità residenziale con spazi per una vita in comune e con servizi a sostegno della loro autonomia; particolare attenzione dovrà poi essere posta al potenziamento, anche con il reparto pediatrico, del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Torregalli, con il ripristino nell’ospedale del reparto di emodinamica visto l’ampio territorio di riferimento, con la realizzazione di un polo socio sanitario dedicato alla terza età con una nuova residenza sanitaria ed un centro diurno modulare; dando soluzioni al tema degli alloggi agevolati per giovani coppie e anziani in forte e costante sinergia con Casa SPA e verificando le future linee di investimento contenute nel Recovery Plan; con la qualità e sostenibilità ambientale degli interventi previsti dagli strumenti urbanistici il cui aggiornamento è elemento portante per dare nuove opportunità di sviluppo alla città, tra cui particolare rilievo assume la recente apertura al pubblico di una porzione del futuro parco del CNR (Temporary Park) che tutta l’area Cnr dovrà rappresentare anche per il futuro un polmone verde per la città di Scandicci”.


Iscriviti alla Newsletter