Scandicci, il M5s denuncia la mancanza di accesso da remoto ai servizi informatici del Comune

6 Ottobre 20201min69
Comune Scandicci esterno

Il MoVimento 5 Stelle di Scandicci comunica di aver presentato, lo scorso 30 settembre, un esposto ai carabinieri col quale denuncia, a suo dire, ritardi e rinvii imputabili all’Amministrazione.

Oggetto della questione è l’accesso da remoto ai servizi informatici dell’amministrazione comunale, servizio che è, dicono i pentastellati, “come riconosciuto dal ministero dell’Interno, di fondamentale importanza per garantire ai nostri portavoce in consiglio comunale l’esercizio del mandato in maniera piena ed efficace”.

Precisa il consigliere portavoce Bruno Tallarico che “nonostante le istanze e i continui solleciti al sindaco, al segretario comunale e al presidente del consiglio comunale, questo diritto viene ancora negato” e aggiunge che esiste “una circolare del prefetto di Firenze che invita i Comuni a predisporre i sistemi per garantire tale accesso”.


Iscriviti alla Newsletter