Scandicci, la polemica per l’autobus affollato

15 Febbraio 20211min151
IMG_20210215_190742

Il periodo è oltremodo delicato, si sa, specialmente adesso che la Toscana è tornata in zona arancione e che le varianti del Covid iniziano a preoccupare.

In questa cornice è naturale che abbia sollevato un polverone l’episodio – tutto “mediatico” – originato oggi, lunedì 15 febbraio, da un’immagine di un autobus pieno a Scandicci tra le fermate di Pace Mondiale e Vingone pubblicata sui social (nella foto, da Facebook).

Pare, secondo la rsu (sindacato) di Ataf,  che quell’affollamento sia stato il risultato di una o più corse saltate.

Ma va da sé che in siffatte situazioni dovrebbe anche intervenire il buon senso delle persone: se si vede che il mezzo pubblico è ormai pieno, è ragionevole attendere la corsa successiva, anche a costo di fare dieci, quindici minuti di ritardo. Del resto siamo in una situazione di emergenza e in troppi non – o non vogliono – se ne rendono conto.


Iscriviti alla Newsletter