Scandicci, litigano in strada e per non essere multati simulano un malore

10 Aprile 20211min221
CARABINIERICGE FOTOGIORNALISMO

Ha quasi il retrogusto della commedia all’italiana, l’episodio accaduto nel corso della scorsa notte a Scandicci e che ha visto protagonisti due italiani, di 50 e 42 anni.

I due uomini erano in strada – a dispetto del coprifuoco imposto per le restrizioni antiCovid – e per motivi ancora imprecisati hanno iniziato a litigare in maniera violenta. Inevitabile, dunque, che le urla richiamassero l’attenzione di qualche residente, che ha chiamato il 112.

Fin qui, niente di particolare. Sennonché, quando i due avversari hanno realizzato che stavano arrivando le forze dell’ordine, hanno riposto le armi, metaforicamente parlando, per improvvisare una vera e propria messinscena: per giustificare la presenza in strada in orario di coprifuoco hanno finto che uno dei due si fosse sentito male e l’altro fosse intervenuto per soccorrerlo, tanto che, per avvalorare la versione, ha perfino chiamato in soccorso il 118.

Ma i carabinieri di Scandicci e il 118, prontamente intervenuti, non se la sono bevuta; l’Arma ha infatti multato i due “attori di strada” – concedeteci l’ironia – per aver violato le norme antiCovid e li ha denunciati per procurato allarme.


Iscriviti alla Newsletter