Sottopasso della FI-PI-LI: a Scandicci Forza Italia – UdC chiede interventi rapidi

1 Marzo 20212min480
Sottopasso Fi-pi-li

Una parte dell’opposizione in consiglio comunale a Scandicci pone sotto i riflettori una questione sollevata varie volte dai residenti di quell’area della città che, nel bene e nel male, risente della vicinanza della superstrada FI-PI-LI e del relativo sottopasso.

Luca Carti, capogruppo a Scandicci per Forza Italia – UdC e Giampaolo Giannelli, responsabile regionale Dipartimento trasporti e lavori pubblici Forza Italia Toscana, hanno raccolto la protesta di alcuni cittadini che abitano in via La Comune di Parigi e in via della Pieve, secondo i quali – riportano Carti e Giannelli – il sottopasso necessita “di manutenzione, visto che in caso di pioggia finisce allagato. Un passaggio stretto alto appena un metro e ottanta, largo per consentire il transito di una macchina, ma assolutamente inadeguato per le necessità attuali”.

La richiesta rivolta all’amministrazione comunale è di “procedere ad un serio piano di opere pubbliche, ben strutturato, e non con interventi a toppe, assolutamente inutili, specie nei mesi invernali”.

Carti e Giannelli riepilogano poi la storia dell’infrastruttura oggetto della protesta, precisando che “quando fu costruita la superstrada il sottopasso era sufficiente a smistare il poco traffico che passava dalla piana scandiccese, in particolare da Badia a via Pisana e ritorno, ma adesso la costruzione delle tante case nella piana cittadina, e soprattutto l’utilizzo delle strade come bypass a via Livornese nelle ore di punta, hanno determinato un incremento notevole del traffico. E così il sottopasso è diventato davvero troppo stretto e spesso si crea un vero e proprio imbuto, tale da rendere impossibile anche il passaggio a piedi, quando piove, vista la quantità di acqua che riempie l’asfalto rovinato”.


Iscriviti alla Newsletter