SPECIALE Sulle tracce del Mostro 6^ puntata – I “Guardoni”

26 Dicembre 20201min115
foto mostro 6

All’epoca degli omicidi sul Mostro di Firenze, le campagne e le colline, soprattutto nella zona di Scandicci, pullulavano dei cosiddetti “Guardoni”, persone intente a spiare le coppiette appartate in auto. Molti di noi, che abitavamo in zona, abbiamo preso davvero dei brutti spaventi vedendo uomini intenti a spiarci, talvolta appoggiati al finestrino o al vetro parabrezza. Persone dotate anche di apparecchiature sofisticate, binocoli a raggi infrarossi, microfoni direzionali, e così via.

I Guardoni si ritrovavano in un locale, La taverna del diavolo, ubicato lungo la strada che da Scandicci sale in direzione di Mosciano. Tra questi, Vincenzo Spalletti, che fu indagato di essere il Mostro, reo di aver raccontato l’omicidio di Mosciano ancor prima che la stampa lo avesse divulgato, poi scagionato dopo tre mesi da l’ennesimo duplice omicidio.

Ma una domanda sorge spontanea: davvero tra queste numerose persone nessuno avrebbe mai assistito a uno dei duplici omicidi? Ascoltiamo lo scrittore Andrea Gamannossi.

 

 


Iscriviti alla Newsletter