STORIA E CULTURA DI SCANDICCI – Le tre Madonne di Santa Maria a Greve

13 Novembre 20201min466
Chiesa Santa_maria_a greve scandicci

La chiesa di Santa Maria a Greve ha purtroppo perduto molte tracce della sua plurimillenaria antichità e poche sono le opere d’arte custodite all’interno di essa. Tra le poche testimonianze artistiche degne di nota si possono segnalare un affresco del XIV secolo proveniente dall’antica facciata della chiesa scandiccese, raffigurante la Madonna col Bambino tra i santi Benedetto e Scolastica, affresco scoperto nel 1895 e attribuito ad un artista della cerchia di Taddeo Gaddi, uno stucco raffigurante la Madonna a mezzo busto col Bambino in braccio (detta “di Tambellone” o “Madonna Nera”) uscito dalla bottega di Lorenzo Ghiberti (Firenze, 1378 – 1455), annerito nel XIX secolo per la devozione alla Madonna del Carmelo e una terracotta invetriata e colorata della bottega di Giovanni della Robbia databile al 1520.

Andiamo a conoscere i tre soggetti mariani presenti nella chiesa di Santa Maria a Greve a Scandicci.

 

Di Leonardo Colicigno Tarquini, storico dell’arte medievale 


Iscriviti alla Newsletter