TORREGALLI INFORMA – CHIRURGIA AMICA – “Progetto chirurgia ambulatoriale” e “see and treat”

3 Aprile 20214min92
see and treat vignetta

La chirurgia ambulatoriale comprende tutti gli interventi (di solito patologia a carico della cute e del sottocute sia di tipo benigno che maligno) che vengono eseguiti senza necessità di ricovero.

I pazienti che vengono arruolati non necessitano della esecuzione di esami preoperatori e di solito non è necessario neppure la sospensione di eventuali terapie anticoagulanti che il paziente sta eseguendo. I pazienti vengono inviati dal medico curante o dal dermatologo e necessitano quindi di una preventiva visita chirurgica che serve per l’inserimento nella lista di attesa che avviene per classi di priorità con precedenza per la sospetta patologia neoplastica cutanea.

Al momento dell’intervento il paziente si presenta con impegnativa del medico curante e viene sottoposto ad intervento previa compilazione dell’anamnesi e della firma del consenso informato. Al termine viene consegnata al paziente copia della dimissione ambulatoriale che contiene tutte le indicazioni post-operatorie (di solito si rimanda al curante per la rimozione dei punti di sutura). In caso di necessità di esame istologico il chirurgo compila opportuna richiesta ed il paziente si rivolge al CUP per registrazione e per il consenso all’invio del referto al domicilio. Prima dell’invio a domicilio la segreteria di Anatomia Patologica invia copia del referto all’ambulatorio dove un medico provvede alla visione dei referti e all’eventuale contatto del paziente (in caso di patologia neoplastica è opportuno che il paziente venga contattato prima dell’invio dell’esame istologico).

Come si evince da tutta la procedura il paziente effettua una visita in ospedale solo per l’inserimento in lista di attesa e deve rivolgersi nuovamente al curante per la richiesta di intervento chirurgico.

Abbiamo adottato presso l’OSGD un percorso semplificato per il paziente cercando di effettuare in contemporanea la prima visita ambulatoriale e l’intervento chirurgico.

In tal modo (“progetto see and treat”) eventuali patologie per la maggior parte sospette neoplastiche viste presso l’ambulatorio possono essere operate immediatamente superando l’inserimento in lista operatoria.

Tale procedura permette di ridurre le liste e i tempi di attesa e soprattutto risolve in un unico step l’esigenza del paziente stesso.


Iscriviti alla Newsletter