Via alla richiesta di arredi scolastici non più utilizzabili a favore di associazioni ed enti

15 Dicembre 20202min112
Scuola generico

È possibile – da parte di associazioni o enti – richiedere in dono al comune di Scandicci gli arredi scolastici non più utilizzabili all’interno delle aule scolastiche per dargli “nuova vita” e usarli per le proprie attività.

Si tratta di un patrimonio di banchi scolastici, armadietti, sedie, brandine per il riposo dei bambini più piccoli non più utilizzabili nei plessi cittadini per vari motivi, dall’ordinario ricambio di forniture dopo anni di utilizzo, all’adeguamento alle normative di sicurezza, fino all’acquisizione quest’anno dei nuovi banchi per il rispetto delle norme anticovid.

Le associazioni interessate possono chiedere di essere iscritte all’elenco aperto istituito dall’Amministrazione Comunale, inviando la richiesta tramite PEC all’indirizzo comune.scandicci@postacert.toscana.it utilizzando apposita modulistica.

Al momento il Comune ha in magazzino 1400 banchi, 45 cattedre, 10 armadietti, 200 brandine e 1200 sedie, tutto materiale d’arredo non più utilizzabile.

La procedura individuata dall’Amministrazione Comunale per la cessione gratuita del materiale di arredo scolastico inutilizzato è quella dell’istituzione di un elenco aperto, al quale i soggetti interessati possono iscriversi in ogni momento; gli iscritti all’elenco saranno contattati dal Comune via via che il materiale sarà disponibile, secondo i criteri dell’ordine di iscrizione e delle esigenze manifestate dai richiedenti, e in base al principio di rotazione.


Iscriviti alla Newsletter