VIAGGI A COLORI – Luoghi che hanno ispirato i cartoni Disney

7 Luglio 20219min119
Disney-Vanity-Fair9

Dal castello in Germania de «La Bella Addormentata nel Bosco» al palazzo del Sultano in Aladdin ricreato sulla falsa riga del Taj Mahal, fino ai paesaggi sconfinati dell’Africa visti ne «Il Re Leone». Quando realtà e fantasia si mescolano

Chissà che cosa ne sarebbe stato del signor Walter Elias Disney, meglio conosciuto come Walt, se non avesse assecondato quel guizzo geniale che lo portò a dare vita animata ai personaggi di celebri fiabe o generati dalla fantasia. Senza dubbio tutti noi saremmo cresciuti senza poterci appassionare alle divertenti vicende di Topolino, Biancaneve, Il Re Leone, La Sirenetta… solo per citarne alcuni.

«Se puoi sognarlo puoi farlo» recita una delle sue massime più famose. E in effetti Disney ha sognato tanto, ma ha lasciato anche che fosse il mondo reale, con tutta la sua concreta bellezza, a solleticare la sua creatività. A ben guardare, infatti, in tantissimi classici che hanno tenuto incollati alla tv generazioni di bambini c’è sempre un posto, un monumento o un luogo simbolo realmente esistente. Quasi fosse un modo per dare alla magia della fantasia una pennellata di verità.

Che sia il celebre Castello di Neuschwanstein, in Germania, da cui ha preso ispirazione la dimora principesca de “La bella addormentata nel bosco”, o la struttura dai tetti spioventi della Città Proibita, in Cina, riconoscibile in “Mulan”, o ancora, il Palazzo del Sultano di Aladdin rilavorato sulla falsa riga del Taj Mahal, India, sono tante le bellezze del mondo che hanno ispirato i famosi cartoni.

A pochi giorni dal lancio di Disney+, la piattaforma streaming di The Walt Disney Company che offre 500 film, 26 produzioni originali esclusive, e migliaia di episodi televisivi di Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic e molto altro, abbiamo provato a compiere un viaggio tra fantasia e realtà.

Biancaneve e i sette nani
Anno 1937. Considerato il primo classico Disney, è il racconto in immagini dell’omonima storia dei Fratelli Grimm. ll castello della strega cattiva è stato ricreato sulla base di uno dei più famosi in Spagna.

Il Castello di Alcázar di Segovia
La fortezza, risalente all’XI-XII secolo, se ne sta appollaiata su un’altura della città di Segovia, nella Spagna centrale. Residenza reale, la struttura architettonica è stata ricreata (quasi) fedelmente nel film di animazione Biancaneve e i sette nani.

Le avventure di Peter Pan
Anno 1953. La città che fa da sfondo alle vicende del magico Peter è Londra e memorabile è la scena sulla famosa torre dell’orologio londinese.

Il Big Ben
Stiamo parlando del noto Big Ben, ovvero la campana più grande della torre dell’orologio di Westminster, sede del Parlamento.

La bella addormentata nel bosco
Anno 1959. Dopo il successo di Cenerentola, Disney provò a conquistare i più piccoli con questa fiaba, tratta dal racconto di Charles Perrault. Tra i luoghi immancabili per una favola, il celebre castello ispirato a uno dei più famosi in Europa.

Castello di Neuschwanstein
È da sempre considerato il castello ispiratore di tanti cartoni Disney, in primis de “La bella addormentata nel bosco”. Si trova in Germania, nel sud-ovest della Baviera, nella località di Schwangau e la sua immagine fiabesca è realmente tangibile.

La Sirenetta
Anno 1990. Dalla inconfondibile chioma rossa Ariel ha tenuto compagnia a tanti bambini con le sue avventure in fondo al mar. Ma a ben guardare il castello del Principe Eric che appare nel film d’animazione non è solo frutto di fantasia…

Castello di Chillon
Il cartone animato si è ispirato a questa antica residenza, appartenuta anche ai Savoia, situata sulle rive del lago di Ginevra, vicino a Montreux, in Svizzera.

Anno 1991. La romantica storia tra Belle e la Bestia ha appassionato schiere di bambine. Oltre al magico castello, memorabili sono le scene in cui la protagonista passeggia tra le strade costellate da case colorate e botteghe. Uno scenario ispirato a…

Le strade dell’Alsazia
…ai vicoli dell’Alsazia. La struttura delle case, tipicamente colorate, è la medesima. Manca solo di veder passeggiare Belle e il buon vecchio Maurice, il papà, con le sue improbabili invenzioni.

Aladdin
Anno 1992. Aladdin ha fatto volare sul tappeto magico migliaia di bambini, portandoli in luoghi da mille e una notte. Tra questi anche il famoso Palazzo del Sultano che si ispira a uno dei monumenti più famosi al mondo.

Taj Mahal
È il maestoso Taj Mahal, il famosissimo mausoleo situato ad Agra, India. Considerato patrimonio dell’UNESCO, dal 2007 fa parte delle sette nuove meraviglie del mondo.

Il Re Leone
Anno 1994. È senza dubbio uno dei cartoni Disney di maggior successo. I paesaggi sconfinati ricreati nel film d’animazione si ispirano all’Africa, e in particolare…

Parco Nazionale di Hell’s Gate
Al Kenya. Prima di dar vita al film d’animazione, i creatori si sono lasciati ispirare dalla suggestiva terra africana. In particolare quella del Parco Nazionale di Hell’s Gate. Hakuna matata!

Il gobbo di Notre Dame
Anno 1996. Come dimenticare la storia di Quasimodo, (tratta liberamente dall’opera di Victor Hugo), il campanaro dall’animo buono, ma deriso da tutti per il suo aspetto fisico. Un racconto narrato all’ombra di una delle Chiese più famose del mondo.

La chiesa di Nôtre Dame
Insieme alla Tour Eiffel, Nôtre Dame è uno dei luoghi simbolo di Parigi. Ed è qui, in questo luogo di culto così affascinante, che si svolge la storia del buon Quasimodo.

Mulan
Anno 1998. La storia di Mulan è quella di un’eroina che fugge dalle soffocanti tradizioni del suo Paese mettendo in atto un furbo escamotage. Le ambientazioni evocano i palazzi e le strutture cinesi, ricordando in particolare la Città Proibita.

La Città Proibita
Situata a Pechino, è stata il Palazzo imperiale delle dinastie Ming e Qing. Inconfondibile l’architettura, ricreata perfettamente in Mulan.

Le follie dell’imperatore
Anno 2000. Un altro classico che racconta le peripezie di un imperatore inca un po’ presuntuoso. Il villaggio Pacha di cui si parla nel film d’animazione è stato ricreato sulle sembianze di una delle meraviglie del mondo moderno…

Machu Picchu
Siamo in Perù, nella valle dell’Urubamba, a meno di 2500 metri di altezza. Machu Picchu è un affascinante sito archeologico entrato a far parte delle sette meraviglie del mondo moderno.

Atlantis – L’impero perduto
Anno 2001. È il racconto di un sogno, quello di ritrovare la leggendaria Atlantide. Tra le varie immagini e paesaggi che scorrono c’è anche questa, che ci porta a viaggiare verso il Sud Est asiatico.

Angkor Wat
Ovvero verso il tempio khmer collocato nel sito archeologico di Angkor, in Cambogia. Il profilo e la struttura architettonica hanno ispirato i creatori di Atlantis.

-Rapunzel – L’intreccio del castello
Anno 2010. Il film di animazione racconta la fiaba dei fratelli Grimm, ovvero quella di Raperonzolo che cala la sua lunga treccia da un castello molto conosciuto…

Mont Saint-Michel
Siamo a nord della Francia. Qui, su un isolotto, troneggia il santuario edificato in onore di San Michele Arcangelo. Proprio quello che sembra di rivedere in Raperonzolo.

Frozen – Il Regno di Ghiaccio
Anno 2013. È uno dei cartoni Disney più recenti. La storia è quella di due sorelle che vivono in un mondo fatto di ghiaccio. Il loro palazzo ultra frosty? Si ispira a uno degli hotel più insoliti del mondo, ma realmente esistenti.

Hôtel de Glace, Canada
È l’Hôtel de Glace, situato a Quebec City, in Canada. Qui è possibile dormire in camere con una temperatura compresa tra i-3 e i 5 gradi Celsius, sorseggiare cocktail al bar di ghiaccio, divertirsi su scivoli di ghiaccio. Per sentirsi Frozen a tutti gli effetti.

 


Iscriviti alla Newsletter