Volley: Savino Del Bene, impresa – quasi – disperata, ma… proviamoci!

10 Aprile 20212min81
Savino 10.4.21

Dopo gara 1 di tre giorni fa a casa delle “pantere” di Conegliano – un perentorio 3 – 0 in cui le venete hanno mostrato, almeno nel secondo e terzo set, una superiorità inarrivabile – quella di oggi, sabato 10 aprile alle 18.00 al PalaRialdoli di Scandicci, appare come un’impresa ai limiti dell’impossibile, per la Savino Del Bene.

Ma proprio perché si tratta della classica situazione in cui “non c’è nulla da perdere”, ecco che psicologicamente diventa forse più “facile” osare l’impossibile, vendere cara la pelle e scendere in campo con una strategia “visionaria” per disorientare l’assetto da panzer inarrestabile dell’Imoco Volley. E trovare una tale strategia – o quantomeno provare a trovarla – è compito di coach Barbolini. Tanto vale azzardare, senza lasciare nulla d’intentato. Se andrà male, le scandiccesi saranno eliminate dai play-off scudetto e diranno addio anche quest’anno alla possibilità – più romantico dire al sogno – di competere per la corona di più brave d’Italia. Ma ripetiamo, buttiamoci e proviamoci!

E a giudicare dalla dichiarazione della centrale Marina Lubian, la determinazione non manca, nello spogliatoio della Savino: “Ormai le conosciamo, è l’ennesima volta che giochiamo contro Conegliano ed è l’ennesima possibilità con la quale possiamo mostrare a tutti di cosa siamo capaci. Possiamo metterle in difficoltà, dovremo fare una buonissima partita e sono convinta che possiamo farla; nulla è ancora deciso. Questa è l’opportunità per dimostrare quanto fatto quest’anno”

 

 

 


Iscriviti alla Newsletter