Approvato il progetto definitivo per il Teatro Studio

4 Giugno 20213min94
Teatro Studio Pieralli

La Giunta Comunale di Scandicci ha approvato il progetto definitivo per il primo lotto della riqualificazione del Teatro Studio Mila Pieralli di via Donizetti.

I primi lavori riguardano l’interno, la platea automatizzata, il foyer. Nell’insieme l’intervento prevede anche un nuovo ingresso, una sala conferenze, un bar con accesso indipendente, tecnologie video e audio 3d.

L’investimento fissato per l’intervento è di 2,3 milioni di euro.

Gli obiettivi del progetto di riqualificazione del Teatro Studio Mila Pieralli sono la riqualificazione della sala teatrale, dell’ingresso al teatro e del foyer, la modifica della destinazione d’uso delle due ali laterali del teatro mediante l’inserimento di una nuova sala conferenze con accesso indipendente dal teatro (senza utilizzo contemporaneo con gli spettacoli) e di un nuovo spazio adibito a magazzino (ad oggi assente nella struttura), l’inserimento di un montapersone per garantire l’accessibilità ai piani superiori dell’utenza debole e dei disabili. È prevista anche la realizzazione di un ampliamento a fianco dell’ingresso principale da utilizzare come bar, sia durante le attività, sia a teatro chiuso. Al primo piano sarà possibile sfruttare la copertura calpestabile dell’ampliamento come terrazza.

Per quanto riguarda la platea, oggetto della prima fase dei lavori, le tre gradonate esistenti, la prima a fronte palco e le due presenti nelle ali, saranno demolite per lasciar spazio ad una nuova gradonata telescopica con massimo di 209 posti a sedere. La gradonata sarà dotata di un sistema di apertura e chiusura meccanizzato che consentirà di sfruttare tre diverse configurazioni a seconda della tipologia di spettacolo che si terrà all’interno della struttura. “La prima configurazione, completamente aperta, prevede 209 posti a sedere per le opere teatrali classiche; la seconda configurazione, semiaperta, permette di avere 95 posti a sedere frontali e 16 laterali per le opere teatrali moderne. Chiudendo completamente la gradonata è possibile sfruttare il parterre per balli ed eventi che mirano a lasciare maggior spazio a disposizione dell’utenza finale”, è scritto nella relazione tecnica e illustrativa del progetto.

“Il nostro Teatro ha una storia importante, che ha messo Scandicci in primo piano tra le avanguardie italiane ed europee, che ha dato alla città un ruolo e una riconoscibilità unica sulla scena del teatro contemporaneo nazionale”, ha detto l’assessora alla Cultura Claudia Sereni, “una storia che con la riqualificazione del Teatro Studio Mila Pieralli attualizziamo, rinnoviamo e rilanciamo”.


Iscriviti alla Newsletter