Categoria: Territorio

21 Gennaio 2020
Discarica-1.jpg?fit=720%2C960&ssl=1

Sul gruppo Fb Scandicci Informata, Giovanni Surace mostra – con fotografie più che eloquenti – come qualcuno abbia “eletto” un’area lungo via di Rinaldi quale luogo deputato a scaricarci rifiuti.

E dalle immagini si deduce che si tratta di materiale in gran parte ascrivibile alla categoria degli “ingombranti”, per gestire i quali, si sa, esiste un’apposita azienda, Alia! Basta prenotare e il materiale viene ritirato quanto prima.

17 Gennaio 2020
Comitato-San-Michele-a-Torri.jpg?fit=549%2C549&ssl=1

Non si sente tranquilla la frazione collinare di San Michele a Torri, dopo aver ascoltato oggi, venerdì 17 gennaio, il sindaco Fallani parlare dai microfoni di Lady Radio.

La trasmissione ha riportato d’attualità le contrapposte posizioni: San Michele era convinta che appena assegnatole il medico – il che è avvenuto ormai diverse settimane fa – sarebbe partito l’iter per aprire uno spazio ambulatoriale; il sindaco ha invece ribadito che ritiene sufficiente – almeno per un periodo “di prova” di sei mesi in cui verificare la frequenza di utilizzo da parte dei pazienti dell’ambulatorio di San Vincenzo – il servizio di navetta offerto da Humanitas per portare i pazienti da San Michele fino appunto al già esistente ambulatorio di San Vincenzo a Torri. Dopodiché, eventualmente, aprire un ambulatorio a San Michele.

Anche di acquedotto ha parlato il sindaco, ricordando che Publiacqua per legge deve portare la tubazione – i sottoservizi – fino a dove la strada è pubblica; da lì in poi l’adduzione grava sui privati che vogliono allacciarsi al servizio idrico. I cittadini di San Michele – dove ancora le tubazioni non esistono – hanno già finanziato un progetto per fare una diramazione che porti appunto le condutture fin sotto la strada del paese, ma ancora Publiacqua non ha ufficialmente dato l’ok per procedere. Peraltro, afferma il comitato di San Michele, esiste un patto fra cittadini e Comune per un concorso di spesa: un terzo ciascuno a carico di Publiacqua, Comune stesso e abitanti.

17 Gennaio 2020
viuzzo-roncolino-san-giusto.jpg?fit=1200%2C900&ssl=1

Sono 27mila i metri quadri interessati dalla pulizia straordinaria di aree preda di vegetazione infestante a carico del Comune.

E se il piano di ripulitura dei terreni pubblici curato dall’ufficio Ambiente è in gran parte già realizzato, mancano da effettuare gli ultimi due interventi dei sette totali: si tratta del terreno lungo via Darwin e di quello in via Don Milani a Capannuccia.

“Massima tutela degli alberi e delle piante più importanti – ha detto l’assessora all’Ambiente Barbara Lombardini -. Questi interventi hanno valenza ambientale e al tempo stesso di decoro urbano e partono dall’attenzione alla nostra città e dall’ascolto di chi la vive ogni giorno”.

Le attività di ripulitura delle aree sono state concentrate nei giorni scorsi, ossia metà gennaio: le zone interessate sono villa la Lucciola a Vingone (ripulita in anticipo, il 19 dicembre), dell’ex Cnr in centro, di largo Spontini a Casellina, di viuzzo del Roncolino a San Giusto (nella foto) e del terreno adiacente alla scuola XXV Aprile, anche questa a Vingone.

 

 

14 Gennaio 2020
Scuola-Pertini.jpg?fit=1200%2C900&ssl=1

Adottato dalla giunta comunale di Scandicci il piano degli interventi per il 2020, che ammonta a più di 10 milioni di euro e che è compreso nel programma triennale delle opere pubbliche.

Sono previsti investimenti per 4,8 milioni di euro in edilizia scolastica, mentre la parte restante riguarderà la riqualificazione di impianti sportivi (2,6 milioni di euro), di spazi pubblici cittadini (quasi due milioni di euro) e il rifacimento di strade (oltre 800mila euro).

Il programma triennale andrà al voto del consiglio comunale nella prima metà di febbraio.

“La priorità assoluta dei nostri investimenti va alle scuole – dice l’assessore alle Opere pubbliche e vicesindaco Andrea Giorgi –; al tempo stesso poniamo massima attenzione alla qualità della vita in città, con la cura e la riqualificazione degli impianti sportivi e dei luoghi pubblici. Complessivamente il programma triennale delle opere fissa 18,646 milioni di investimenti in città tra il 2020 e il 2022”.

Per quanto riguarda l’edilizia scolastica l’Amministrazione investirà tre milioni complessivi per la riqualificazione dei plessi della scuola secondaria di primo grado Altiero Spinelli e per le primarie Sandro Pertini e XXV Aprile; un altro intervento per 1,8 milioni di euro riguarderà opere per la riqualificazione della scuola per l’infanzia Ilaria Alpi, nell’ambito di un piano di riorganizzazione migliorativa dei servizi all’infanzia a San Giusto (per finanziare quest’opera il Comune ha partecipato ad un bando della Regione Toscana per l’edilizia scolastica).
Sempre per quanto riguarda l’edilizia scolastica, per il 2021 il programma triennale fissa 1,7 milioni di euro per il secondo lotto di interventi per la scuola primaria Dino Campana e 1,4 milioni di euro per la riqualificazione della scuola media Gianni Rodari.

In tema di impianti sportivi, nel 2020 l’Amministrazione investirà 1,6 milioni di euro per il campo di calcio del Bartolozzi, 800mila euro per gli impianti sportivi dello Sporting Arno e 200mila euro per il bocciodromo Tamiro Martelli.

Riguardo agli spazi pubblici cittadini, un milione di euro è l’investimento fissato per largo San Zanobi a Vingone, 320mila euro sono stati stanziati per il secondo lotto di piazza Vittorio Veneto – con la realizzazione del parcheggio – mentre 300mila euro per la riqualificazione esterna alla scuola Gabbrielli.

13 Gennaio 2020
Stella-variabile.jpg?fit=960%2C647&ssl=1

L’Associazione Astrofili Fiorentini – che ha sede a Scandicci, a San Polo a Mosciano – si ripete: in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico di Capannori, gli astrofili Massimiliano Mannucci e Nico Montigiani si sono resi protagonisti di un’altra scoperta di altissimo livello.

“È con molta soddisfazione che comunichiamo la pubblicazione ufficiale dell’ultima scoperta che abbiamo effettuato dal nostro osservatorio Margherita Hack insieme a quello di Capannori”, ha scritto l’associazione sui social. Scoperta pubblicata su un bollettino professionale internazionale on-line denominato “The Astronomer’s Telegram – ATel” sul numero 13392 del 9 gennaio 2020, fruibile gratuitamente sul sito: http://www.astronomerstelegram.org/?read=13392.

Ma di cosa si tratta? Di una nuova stella variabile (la cui luminosità varia con regolarità nel tempo)  chiamata USNO A2.0 1125-17013138 e che si trova nella costellazione della Vulpecula (Volpetta); grazie alle riprese effettuate per 7 notti nell’arco di 50 giorni da Mannucci e Montigiani al Margherita Hack da 35 cm e successivamente analizzate da Matteo Santangelo all’osservatorio di Capannori, il corpo celeste è risultato variabile con un’ampiezza di 0.151 +/- 0.001 magnitudini.

Insomma, questa stella era già nota, ma che la sua luminosità variasse nel corso del tempo non lo aveva capito nessuno. Santangelo, a Capannori, si è avvalso di un potente programma tramite cui ha analizzato i dati di luminosità rilevati da Mannucci e Montigiani per determinare il periodo della stella: 0.4179 giorni terrestri (oppure esattamente il doppio, cioè 0.8358 giorni).

Da notare che questa è già la sesta scoperta frutto della collaborazione fra Mannucci e Montigiani dell’Associazione Astrofili Fiorentini e il gruppo di Santangelo dell’osservatorio di Capannori.

13 Gennaio 2020
Smog.jpg?fit=460%2C387&ssl=1

La qualità dell’aria, anche a Scandicci, continua a manifestare punti di criticità e dunque da domani, martedì 14 gennaio e fino a sabato 18, saranno adottati provvedimenti antismog che ricalcano quelli della scorsa settimana.

Innanzitutto limiti per gli impianti di riscaldamento a gasolio o pellet (18 gradi al massimo nelle abitazioni e 17 gradi all’interno delle attività lavorative), divieto di accensione in casa di caminetti, stufe, termocamini o termostufe alimentati a legna (a meno che non rappresentino il sistema principale di riscaldamento); inoltre blocchi del traffico per i veicoli più inquinanti: dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30 è in vigore il divieto di circolazione per i motocicli a 2 tempi Euro 1, per autovetture a benzina Euro 1, per autovetture diesel Euro 2 ed Euro 3, per veicoli per il trasporto merci diesel Euro 1 ed Euro 2 nel centro abitato di Scandicci, ad esclusione delle direttrici stradali via Pisana – via Baccio da Montelupo, via delle Nazioni Unite; via Roma – via Paoli – via Dante – piazza Marconi – via Poccianti; via Mensa Arcivescovile – via Torricelli – via Makarenko – via Scandicci alto; via delle Bagnese; viale Moro; via Don Facibeni – via Pestalozzi – via Pisana; via di Vingone – piazza Kennedy – largo San Zanobi; via delle Cascine – via Fanfani – via dei Ciliegi fino a via delle Sette Regole e a via Don Perosi – via Ponchielli – via di Casellina – via Respighi – via Pisana, e fatta eccezione per le frazioni di Rinaldi, San Martino alla Palma, Mosciano, Santa Maria a Marciola, San Vincenzo a Torri, Castellare, San Colombano e Badia a Settimo.

L’ordinanza segue la comunicazione di Arpat di ieri, dalla quale risulta un indice di criticità per la qualità dell’aria nei comuni dell’agglomerato di Firenze.

Per gli spostamenti l’Amministrazione Comunale invita la cittadinanza all’uso del trasporto pubblico locale e ad adottare forme di mobilità sostenibile e condivisa.

Sono esonerati dal divieto i seguenti mezzi: veicoli elettrici o ibridi (motore elettrico e termico); veicoli a metano o gpl o bifuel (benzina-metano, benzina-gpl) che nell’ambito del percorso urbano impiegano esclusivamente l’alimentazione a gas; veicoli della Polizia di Stato, della Polizia Municipale, delle Forze armate, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile e delle Pubbliche Amministrazioni, solo se in servizio di istituto; veicoli delle pubbliche Assistenze, limitatamente per i servizi essenziali e urgenti e veicoli della Guardia Medica; veicoli adibiti all’igiene urbana; veicoli al servizio delle persone invalide munite del contrassegno previsto dal Codice della strada; veicoli utilizzati per trasporto di persone che si rechino presso le strutture sanitarie per sottoporsi a visite mediche, terapie ed analisi programmate in possesso di relativa certificazione medica o per esigenze sanitarie urgenti previa autocertificazione; veicoli al seguito delle cerimonie funebri; veicoli storici esclusivamente nell’ambito di manifestazioni purché in possesso dell’Attestato di storicità o del Certificato di Identità/Omologazione, rilasciato a seguito di iscrizione negli appositi registri storici; veicoli in servizio pubblico, appartenenti ad Aziende che effettuano interventi urgenti e di manutenzioni sui servizi essenziali (esempio gas, acqua, energia elettrica, telefonia), veicoli attrezzati per il pronto intervento e la manutenzione degli impianti elettrici, idraulici, termici e tecnologici; veicoli che debbono presentarsi alla revisione già programmata (con documento dell’ufficio della Motorizzazione Civile o dei centri revisione autorizzati) limitatamente al percorso strettamente necessario; veicoli impegnati per particolari o eccezionali attività in possesso di apposita autorizzazione rilasciata dalla Polizia Municipale; veicoli del servizio di car sharing; autovetture con almeno tre persone a bordo (car pooling).

12 Gennaio 2020
cassonettochiavetta.jpg?fit=767%2C1024&ssl=1

Da domani, lunedì 13 gennaio, le postazioni dei cassonetti interrati di via 78° Reggimento Lupi di Toscana e di via Carducci necessitano della chiavetta elettronica fornita da Alia.

Il piccolo dispositivo elettronico permette l’accesso ai contenitori dell’indifferenziato, della carta, dell’organico e del multimateriale.

Con questo nuovo intervento si completa l’operazione di rinnovamento delle postazioni dei cassonetti nei quartieri cittadini pensati per funzionare tramite chiavetta elettronica.

11 Gennaio 2020
Lavori-in-corso.png?fit=259%2C228&ssl=1

La rottura, con conseguente riparazione, di un tubo da parte di Publiacqua nel tratto tra via Calcinaia e via Roncigliano, impone di tenere chiusa al traffico via delle Fonti fino alle 12 di lunedì prossimo 13 gennaio.

Intanto però, fin dalla mattina di lunedì, i bus faranno regolare servizio, grazie alla presenza di addetti incaricati di regolare il passaggio dei mezzi pubblici.

Dalla sera di ieri, venerdì 10 gennaio, a seguito del guasto, l’assessore alla Mobilità Andrea Anichini è in contatto con i residenti della zona, con il Comune confinante di Lastra a Signa e con Linea Spa, che gestisce il servizio di trasporto pubblico.

10 Gennaio 2020
Pag-5-Palazzo-delle-finanze-11.jpg?fit=518%2C241&ssl=1

È di grande portata per l’economia di Scandicci il passo compiuto oggi, venerdì 10 gennaio, alla presenza del sindaco Sandro Fallani, dell’amministratrice delegata di Yves Saint Laurent Francesca Bellettini e di Fabrizio Palermo, amministratore delegato del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti (CDP).

I tre hanno infatti annunciato la finalizzazione del contratto di locazione a favore di Yves Saint Laurent del “Palazzo delle Finanze” di via del Parlamento Europeo, di proprietà di CDP Investimenti SGR.

L’immobile, che diventerà l’Atelier Maroquinerie Yves Saint Laurent, è composto da due edifici per una superficie lorda pari a circa 28.700mq, sarà consegnato al brand nel mese di settembre 2022. Fino ad allora, CDP effettuerà tutte le attività di riqualificazione e riconversione necessarie a rendere il complesso immobiliare adatto all’attività industriale prevista dal marchio.

Il progetto di riqualificazione del “Palazzo delle Finanze” si configura come un intervento di recupero dei fabbricati esistenti finalizzato all’insediamento delle nuove destinazioni d’uso produttive ed annessi uffici, attraverso la valorizzazione e il riutilizzo degli elementi architettonici esistenti, nonché la completa riqualificazione dell’area esterna al complesso.

L’intento strategico è di creare un nuovo centro che si occupi dello sviluppo e della produzione di accessori del marchio parigino, nonché della formazione di nuovi professionisti.

Gli interventi di sistemazione delle aree esterne prevedono la realizzazione di parcheggi pubblici e privati internamente al lotto di proprietà del Fondo, nonché la valorizzazione delle superfici di verde intorno al complesso. Verrà, inoltre, riqualificato il tratto di strada pubblica da cui si accede al lotto (Via del Parlamento Europeo).

L’investimento complessivo relativo alla realizzazione dell’intervento da parte di CDP è stimato in circa 28,5 milioni di euro.

Francesca Bellettini, Amministratore Delegato di Saint Laurent, ha affermato: “Saint Laurent riconosce da anni le competenze artigianali e manageriali offerte dall’area di Scandicci e con il nuovo Atelier Maroquinerie, conferma ulteriormente l’importanza di questo territorio per il proprio successo. Investire sulla qualità del prodotto, sulle persone e l’innovazione è fondamentale per consolidare ulteriormente la nostra riconoscibilità nel settore e per il raggiungimento dei nostri ambiziosi obiettivi futuri”.

Fabrizio Palermo, Amministratore Delegato del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, ha commentato: “Con impegno e competenza il Gruppo CDP ha scelto di investire insieme ad Yves Saint Laurent su un progetto di riqualificazione dall’ alto valore sociale, lavorando in collaborazione con l’amministrazione comunale di Scandicci. Prosegue dunque l’impegno di Cassa Depositi e Prestiti per la valorizzazione del territorio, attraverso iniziative di trasformazione urbana, capaci di donare alla collettività spazi innovativi, funzionali e sostenibili. Anche così’ si promuove il futuro e si sostiene la crescita del nostro Paese”.

Un edificio da anni inutilizzato, tra pochissimo tempo rappresenterà un’eccellenza mondiale della pelletteria di lusso, della creatività, del lavoro – dice il sindaco di Scandicci Sandro Fallani – la rinascita di quest’area è la prova che quando tutti lavoriamo con un impegno comune il nostro paese è capace di fare grandi cose, e di vincere qualsiasi condizione di degrado: di questo ringraziamo Cassa Depositi e Prestiti e Saint Laurent per la determinazione che hanno messo nell’ottenere questo risultato”.

L'ex Palazzo delle Finanze in via del Parlamento Europeo a ScandicciIl Palazzo delle Finanze di Scandicci è un immobile costruito tra il 1991 e il 1994 per ospitare il Centro del Ministero delle Finanze per la gestione dei modelli 740 delle regioni del Centro Italia, realizzato all’85% e mai concluso né utilizzato.

L’accordo pone le basi per far dell’immobile un’opportunità di sviluppo e di competitività del territorio di riferimento, nel quale Saint Laurent e il Gruppo Kering sono presenti da molti anni e che con questa operazione confermano il desiderio di sviluppo e continuo investimento in persone e competenze.

9 Gennaio 2020
asilo-generico.jpg?fit=388%2C229&ssl=1

A causa di un’infiltrazione d’acqua dovuta ad una perdita dall’impianto di riscaldamento dal piano superiore, dove è presente un cantiere, oggi e domani (9 e 10 gennaio) il servizio per l’infanzia Coccole e Giochi di via Allende resta chiuso.

Il provvedimento è stato deciso dall’amministrazione comunale e comunicato alle famiglie assieme alla sospensione della tariffa per i due giorni di non frequenza.

Sono in corso gli accertamenti per stabilire le cause della perdita d’acqua nel cantiere; gli uffici tecnici del Comune stanno inoltre valutando eventuali danni dovuti alle infiltrazioni e la possibilità di sostituire i pavimenti dello spazio gioco durante le prossime vacanze estive.


Chi siamo

Lo Studio Grafico Image dopo aver acquisito “IN SCANDICCI”, ha voluto dare la sua impronta rivoluzionando il giornale che si presenterà con una veste grafica completamente rivisitata, oltre a voler rinfrescare l’immagine e inserire maggiori contenuti all’interno del sito web coordinato. Inoltre sarà sviluppato su 16 pagine sempre in formato tabloid e suddiviso in categorie d’interesse riconoscibili dal colore che si abbinerà all’argomento trattato. I temi saranno numerosi e vari, chiaramente incentrati per la maggior parte sul territorio di Scandicci e dintorni.


CONTATTACI



Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. All rights reserved.