Covid-19, bilancio a Scandicci

22 Marzo 20202min10558

Il bilancio, a chiusura di questa settimana, di quanto di più significativo è avvenuto a Scandicci non può che partire dal numero di persone interessate dal contagio da Covid-19: a ieri sera, sabato 21 marzo, erano ventisei i positivi e sessantuno i cittadini in quarantena.

Proseguono intanto le iniziative finalizzate alla realizzazione di mascherine; da segnalare in primis la Pubblica assistenza Humanitas, che incessantemente, grazie a una decina di volontari, ne produce in numero cospicuo, così da poterne dare anche ai cittadini. Un esempio, quello di Humanitas, della capacità di rimboccarsi le maniche e darsi da fare in autonomia, quando le circostanze non aiutano di certo.

In merito, invece, alle attrezzature mediche per il potenziamento della terapia intensiva dell’ospedale di San Giovanni di Dio a Torregalli, grazie alla raccolta fondi “Io dono, tu doni, noi vinciamo” (cliccare qui) sono stati individuati i primi acquisti da fare: otto ventilatori e due barelle di biocontenimento (nella foto). Nelle prime 64 ore di raccolta sono state 272 le donazioni (per un importo di 41.037 euro), davvero una bella conferma dello spirito di solidarietà di Scandicci.

E proseguono poi i controlli in tutta la città da parte della Polizia municipale per verificare gli spostamenti dei cittadini nel territorio: una pattuglia percorre per dodici ore al giorno le strade del territorio con un messaggio diffuso tramite altoparlanti, per ribadire alla cittadinanza di non uscire di casa.

 

 


Iscriviti alla Newsletter