Ok della Giunta di Scandicci al concorso di progettazione per la nuova scuola Fermi

10 Dicembre 20215min207
Nuova scuola Fermi

Nella seduta di oggi, venerdì 10 dicembre, la Giunta Comunale di Scandicci ha approvato il documento di indirizzo alla progettazione e le linee guida per il Concorso di progettazione a procedura aperta “in due gradi in modalità informatica” per la nuova scuola Fermi, che sarà costruita nell’area Turri accanto alla fermata Aldo Moro della tramvia.

“Sarà una scuola assolutamente innovativa – dice il sindaco Sandro Fallani – pensata per la didattica delle future generazioni assieme ai migliori esperti nazionali, primi tra tutti i responsabili di Indire, e con la fondamentale collaborazione di Cassa Depositi e Prestiti: per questo motivo la progettazione dovrà avere qualità assoluta che individueremo tramite un concorso di progettazione, che seguirà le nostre linee guida, grazie ad una procedura che ha avuto il pieno impegno da parte dell’Ordine degli Architetti. Pensare alla scuola del futuro è un obiettivo tanto ambizioso quanto necessario, farlo con un concorso di progettazione rende l’iter ancora più impegnativo; assieme ai nostri partner siamo perfettamente nei tempi che ci siamo dati”.

L’investimento complessivo dell’Amministrazione comunale per il Concorso e la progettazione è di 126.880 euro; il Concorso di progettazione prevede premi per i primi cinque classificati, con la proprietà intellettuale delle idee premiate che sarà acquisita dal Comune di Scandicci.

Il concorso di progettazione è seguito da un gruppo di professionisti individuati a seguito di un accordo tra il Comune di Scandicci e l’Ordine degli Architetti di Firenze; con questa modalità sarà individuato chi progetterà la scuola secondaria di primo grado; come detto, inoltre, con lo spostamento dei campi da calcio nell’area Turri andrà anche la Scuola di musica, un auditorium e due palestre.

Già fissato dal Protocollo d’intesa tra Comune di Scandicci e Ordine degli Architetti, il Concorso sarà appunto a due gradi, permettendo una partecipazione con diversi progetti tra cui scegliere il migliore, e avrà come oggetto lo sviluppo del progetto per la nuova scuola Fermi e del masterplan della riqualificazione dell’intera area Turri, per la quale la Giunta Comunale a fine 2020 ha già approvato il “Documento di fattibilità delle alternative progettuali”. Al vincitore del concorso sarà affidata la progettazione della scuola.

“La costruzione della nuova Fermi e la riqualificazione dell’intera area Turri sono investimenti strategici per il nostro Comune e in ambito metropolitano, per questo motivo abbiamo già presentato richiesta di finanziamento per 10 milioni di euro partecipando al bando del Ministero dell’Interno per contributi finalizzati a progetti di rigenerazione urbana all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza Pnrr”, dice il Vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici e all’Urbanistica Andrea Giorgi.

La nuova media Fermi, la nuova Scuola di Musica, le due palestre, l’auditorium e uno spazio esterno per eventi musicali e sportivi, riqualificheranno l’area Turri, accanto al nuovo centro cittadino progettato e costruito da Richard Rogers. La nuova Scuola Fermi sarà realizzata secondo le indicazioni del sistema educativo di Indire 1+4.

“Ulteriore scopo del progetto – è scritto nella relazione allegata alla delibera approvata dalla Giunta lo scorso dicembre – è quello di valorizzare le aree pubbliche poste in prossimità della tramvia, garantendo la permeabilità pedo-ciclabile attraverso l’area di intervento, tra Piazza della Resistenza e la TR04d, e tra la chiesa di San Bartolomeo in Tuto e la scuola dell’infanzia Turri”.

Per il nuovo “Polo Scolastico Scuole Fermi”, nei mesi scorsi Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Scandicci hanno siglato un Protocollo d’intesa finalizzato a rafforzare la collaborazione per la realizzazione, con un investimento stimato di circa 12,7 milioni.


Iscriviti alla Newsletter