Categoria: Scuola

7 Maggio 2019
Tecnicamente.jpg?fit=668%2C442&ssl=1

Domani, mercoledì 8 maggio, gli studenti dell’Alta Scuola di Pelletteria Italiana di Scandicci saranno protagonisti della giornata conclusiva di TecnicaMente, ilÈ

I giovani da mesi si dedicano alla creazione di prototipi di borse innovative commissionate loro dalle aziende del territorio, borse progettate e realizzate durante le 250 ore di lavoro nel laboratorio della scuola; i prototipi saranno giudicati da una commissione di aziende in base a criteri legati ai concetti di complessità tecnologica, innovazione e applicabilità al mondo industriale e produttivo.

Ai partecipanti del gruppo vincitore verrà offerta da Adecco la possibilità di seguire un percorso formativo che avrà l’obiettivo di dare gli strumenti per entrare nel mondo del lavoro in modo più strutturato e consapevole: le aziende illustreranno le loro opportunità professionali e struttureranno un piano di sviluppo delle competenze.

Il progetto TecnicaMente, dalla sua prima edizione del 2014, ha già coinvolto novanta corsisti, l’85% dei quali sono stati inseriti nelle aziende del territorio.

Il progetto anche quest’anno prevede, inoltre, un’asta benefica il cui ricavato sarà devoluto ad associazioni onlus.

4 Aprile 2019
Asilo-nido.jpg?fit=558%2C300&ssl=1

Venerdì 5 aprile iniziano gli “open day” (apertura al pubblico) nelle strutture private e accreditate di Scandicci.

Il Sacro Cuore (via San Colombano 123) apre le porte alle famiglie venerdì 5 aprile dalle 17,30 alle 19 (oltre a sabato 6 aprile dalle 10 alle 12).

Sabato 6 aprile l’Alberomago di via Michelucci sarà aperto dalle 9,30 alle 12,30; Tre piccoli Gufi (via di Casellina 54), dalle 9 alle 12,30 (oltre a martedì 16 aprile dalle 17,30 alle 19); L’Oasi (via Barducci 21/23 a San Giusto) dalle 10 alle 12; La Pinetina (via dei Rossi 115) dalle 9,30 alle 12,30; Il Dolce Nido (via Turri 52) dalle 9,30 alle 12,30; Lagodrago dalle 10 alle 13.

Sabato 13 aprile Lagodrago dalle 10 alle 13; Hakuna Matata (via Poccianti 1) dalle 10 alle 12,30 (oltre a sabato 18 maggio dalle 10 alle 12,30).

17 Marzo 2019
Russell-Newton.jpg?fit=1200%2C875&ssl=1

Riflettori puntati, anzi, sempre più puntati, sul noto istituto scolastico di Scandicci Russell Newton: la vicenda, tuttora al vaglio degli inquirenti, relativa al docente che avrebbe tenuto un comportamento di certo non consono al proprio ruolo, sta facendo molto rumore.

Tutta la questione nasce, come riporta La Nazione, da una particolare “denuncia” effettuata da alcuni compagni di classe di uno studente a cui il professore avrebbe messo le mani addosso. E non con un innocuo buffetto, ma con quello che da un video girato appunto dai ragazzi e postato sui social apparirebbe come un pugno. Non un cazzotto sul viso, è bene intendersi, ma sulla schiena. Ma, ripetiamo, è bene fare chiarezza e andarci cauti, perché è labile il confine fra accertati episodi di vera violenza e invece comportamenti, comunque sia riprovevoli, che hanno più a che fare con atteggiamenti, da parte di un insegnante, di eccessiva “confidenza”, di “spiritosaggine” che sfugge di mano e in ultima analisi di anticonformismo che, per volersi porre sullo stesso piano dei ragazzi per instaurare una apparente sintonia “da amiconi”, oltrepassa la linea della ragionevolezza. Ma, se di vero contatto fisico “violento” si è trattato, deve essere condannato senza se e senza ma.

Il punto, ad ogni modo, è che – stando alle testimonianze degli studenti raccolte in una lettera che hanno inviato alla preside Anna Maria Addabbo – “fin da inizio anno il professore ha tenuto comportamenti poco rispettosi e un linguaggio scurrile e maleducato. Gli alunni venivano offesi ripetutamente e il professore spesso lanciava o stendeva fazzoletti usati da lui sui nostri banchi; nell’ultimo mese, per qualche battuta fuori luogo o per risposte sbagliate ma inerenti alla lezione, tirava schiaffi sul collo agli studenti presi in questione”.

Fino ad arrivare a lunedì scorso 11 marzo, quando, come apparirebbe dal suddetto video, il docente avrebbe manifestato l’intenzione di punire il ragazzo con un colpo sul collo, al che lo studente avrebbe replicato «No prof, dai, sul collo no… mi fa male. Sulla schiena, dammelo sulla schiena!»; e l’insegnate avrebbe colpito il malcapitato con un pugno in mezzo alle scapole con relativo rumore del colpo che si percepirebbe dall’audio della ripresa effettuata con uno smartphone. Video che, va detto, si conclude con i compagni di classe che ridono.

Poi, come già accennato, i giovani maturano la decisione di raccontare l’accaduto: parlano coi genitori, i quali vanno a conferire con Addabbo e poi denunciano tutto ai carabinieri della compagnia di Scandicci.

Da evidenziare, però, che studenti di altre classi nelle quali insegna il docente spezzano una lancia in suo favore, spiegando che li avrebbe aiutati sia a livello scolastico, sia a livello personale, insegnando loro “valori essenziali per la vita in questa società”, a pensare in autonomia e a difendere i propri diritti. Chissà, forse una specie di “sindrome di Stoccolma” in chiave scolastica? Ce lo diranno i risultati delle indagini.

13 Febbraio 2019
Mita-Castello-Acciaiolo.jpg?fit=1200%2C693&ssl=1

La MITA Academy – l’istituto tecnico superiore che ha sede nel Castello dell’Acciaiolo e che è specializzato nella formazione per le professioni nell’ambito della moda – consente di iscriversi ai propri corsi ancora per tutto febbraio.

Ultime due settimane, quindi, per fare domanda per frequentare le attività formative post diploma che da anni creano opportunità di lavoro altamente qualificato nel settore del made in Italy. I percorsi formativi, ricordiamolo, sono dedicati a diplomati con età compresa tra i 18 e i 29 anni; la fondazione MITA Academy opera grazie al ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca e alla Regione Toscana.

Per informazioni: info@mitacademy.it

11 Febbraio 2019
IMG-20190208-WA0003-vert.jpg?fit=210%2C356&ssl=1

Il metodo Montessori – dalla pedagogista, filosofa e scienziata Maria Montessori, 1870-1952 – è un sistema educativo ormai adottato in 60mila scuole in tutto il mondo, specialmente negli Stati Uniti, in Germania, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito.

Dedicato a studenti fino ai diciotto anni, si basa sull’indipendenza e sulla facoltà di scelta del percorso educativo che ognuno può stabilire per sé stesso entro certi limiti; il tutto in una cornice di rispetto per il naturale sviluppo fisico, psicologico e sociale del bambino.

A Scandicci un gruppo di genitori ha convocato per domani, martedì 12 febbraio alle 16,30 alla scuola primaria Enrico Toti di San Vincenzo a Torri, un’assemblea per promuovere l’istituzione proprio di una sezione con metodo Montessori, iniziando con una prima classe già a partire dal prossimo settembre. All’incontro possono partecipare i genitori interessati di tutto il territorio di Scandicci, ma anche di altri comuni dell’area fiorentina e dell’empolese.

Peraltro l’iniziativa è accolta positivamente sia dal corpo docente della Toti, che sarà presente alla riunione pubblica, sia dalla dirigenza scolastica dell’istituto comprensivo Rossella Casini e dal Comune: “Guardiamo all’iniziativa con molto interesse – dice il sindaco Sandro Fallani –, significherebbe dare alla scuola Toti un’identità unica non solo nella nostra città, ma anche in tutta l’area di Firenze; stiamo al fianco dei genitori, perché fanno una scelta di indiscussa qualità e di innovazione in linea con la sperimentazione scolastica ed educativa che caratterizza Scandicci da quarant’anni”.

22 Gennaio 2019
indifferenzamemoria.jpg?fit=427%2C458&ssl=1

Domani, mercoledì 23 gennaio alle 21 presso il Teatro Studio, alla presenza del sindaco Sandro Fallani l’istituto Altiero Spinelli presenta “1939-2019 Indifferenza – La Memoria come antidoto”. Gli alunni raccontano la vicenda della nave St. Louis (1939) e la storia di Samia, una ragazza somala morta nel Mediterraneo.

L’evento rientra nell’ambito del programma per il Giorno della Memoria 2019 e lo spettacolo prende spunto da alcuni interventi pubblici di Liliana Segre e di Pietro Terracina.

Proprio Liliana Segre – superstite dell’Olocausto e attuale senatrice – ricorda che “l’indifferenza è sempre ricorrente e quando un dramma non ti riguarda c’è la tentazione di girare la testa dall’altra parte. Senza memoria non c’è futuro, così come senza memoria non c’è presente”.

21 Gennaio 2019
Scuola-di-musica-Scandicci.jpg?fit=576%2C314&ssl=1

Con questo mese di gennaio iniziano alla Scuola di musica di Scandicci i laboratori di strumento, ritmica e canto che si inseriscono nelle attività extra-scolastiche di sostegno e integrative destinate agli alunni delle primarie e secondarie del territorio.

Tutto questo avviene nell’ambito del progetto “La città dei ragazzi”, in collaborazione con il Comune: momento conclusivo del progetto sarà – al Teatro Aurora a maggio – lo spettacolo “Sipario! Si va in scena!”, che coinvolgerà oltre 200 bambini e ragazzi delle scuole di Scandicci in qualità di cantanti, attori, ballerini. Un evento che condenserà quanto gli allievi avranno acquisito nel corso dell’anno scolastico grazie alla guida di esperti nel campo della recitazione, del movimento del corpo e del canto corale.

A partire da quest’anno la scuola è diventata sede certificata per esami Trinity, ovvero la possibilità, per allievi e studenti privati, di conseguire gli otto gradi di studio riconosciuti dal sistema di certificazione Trinity College London per la sezione della musica Rock&Pop (corsi di di basso, batteria, chitarra, tastiere e canto).

La scuola dispone inoltre di sale prova prenotabili da utenti esterni ed interni e a disposizione degli allievi a condizioni particolarmente vantaggiose.

15 Gennaio 2019
russell_newton_scandicci-1.jpg?fit=640%2C480&ssl=1

Acque agitate fra i precari della scuola: domani, mercoledì 16 gennaio, al Russell Newton di Scandicci si terrà un’assemblea regionale in orario di lavoro di tutti i docenti, di ruolo e precari, per l’intera mattinata; relatore il dirigente UIL e docente precario napoletano Pasquale Vespa. L’iniziativa è stata promossa dalla UIL Scuola, ma sarà presente anche la FLC CGIL con un proprio presidio dalle 8 fino all’inizio effettivo dell’assemblea regionale, previsto per le 9.

Quello di domani può forse essere considerato il primo passo verso una successiva mobilitazione generale, conseguente alle manifestazioni dei docenti precari svoltesi a Firenze nei mesi scorsi e che hanno attirato l’attenzione dei grandi sindacati confederali, consapevoli, dicono i diretti interessati, del disagio diffuso tra i precari della scuola.

Da più parti è stato preannunciato che l’evento di domani sarà considerevolmente  partecipato; almeno trecento docenti dovrebbero affollare l’auditorium del Russell Newton.

8 Gennaio 2019
Scuolabus-Scandicci.jpg?fit=1200%2C675&ssl=1

Da ieri, lunedì 7 gennaio, sono entrati in servizio tre nuovi scuolabus di Toscana Bus, azienda gestrice fino a giugno 2021 del trasporto scolastico per gli alunni delle scuole materne di Scandicci e per gli allievi delle scuole primarie e secondarie di primo grado che abitano nelle zone collinari.

I tre nuovi veicoli sono omologati euro 6 e sono dotati di cinture di sicurezza per i passeggeri (che non erano invece in dotazione nei vecchi pullmini, rispondenti a precedenti misure di omologazione), cosicché i bambini, aiutati dal personale di accompagnamento, impareranno e adotteranno questa importante misura di sicurezza tante volte richiesta dai genitori. Uno dei pullman ha 48 posti oltre ad uno riservato a disabili con carrozzina ed è dotato di pedana per la salita e la discesa.

“Abbiamo ottenuto il rinnovo completo dei nostri scuolabus grazie a mezzi di ultima generazione – ha dichiarato l’assessora alla Pubblica istruzione Diye Ndiaye – con i quali aumentano ancora di più i livelli di sicurezza, di comodità e il rispetto dell’ambiente grazie alle omologazioni euro 6″.

Gli autisti di Toscana Bus hanno avviato il servizio assieme agli accompagnatori dell’associazione Anteas.

Presso La Fabbrica dei Saperi in Piazza Matteotti, l’ufficio trasporto scolastico del Comune coordina il servizio informazioni e comunicazioni alle famiglie; da sapere, inoltre, che fra pochi giorni in collaborazione con Toscana Bus inizierà un percorso educativo rivolto ai piccoli e ai giovani passeggeri, con appositi cartelli sulle “buone maniere a bordo”.

14 Dicembre 2018
Open-day-Toti.jpg?fit=611%2C335&ssl=1

Dalle parti di San Vincenzo a Torri è molto sentita la presenza della scuola primaria Toti; l’istituto – come tanti altri, del resto – sta vivendo un periodo piuttosto delicato, tanto che quest’anno non è stata formata la prima elementare.

Ecco che il territorio si sta impegnando per “promuovere” il più possibile la scuola e in questa cornice assume notevole rilevanza l’open day (terminologia mutuata dalla lingua anglosassone per indicare un italianissimo concetto di “apertura ai cittadini/alle famiglie”, ma tant’è, occorre adeguarsi…) in programma domani, sabato 15 dicembre, dalle 9 alle 12.

I responsabili desiderano in tale occasione evidenziare i punti di forza della Toti, fra cui il servizio di autobus con accompagnatore, le attività di “prescuola” dalle 7.30 alle 8.30 e di doposcuola dalle 12.30 alle 16, l’utilizzo del metodo Ruler con educazione emozionale e altro.

Un valore aggiunto è la collocazione della scuola nella bella campagna scandiccese, con l’opportunità di fare esperienze per conoscere il territorio.

Tornando all’apertura di domani, sono previsti laboratori di ghirlande di Natale, di giocoleria, pesca di beneficenza, canti e giochi in inglese oltre alla presenza di insegnanti disponibili a illustrare le attività della scuola.


Chi siamo

Lo Studio Grafico Image dopo aver acquisito “IN SCANDICCI”, ha voluto dare la sua impronta rivoluzionando il giornale che si presenterà con una veste grafica completamente rivisitata, oltre a voler rinfrescare l’immagine e inserire maggiori contenuti all’interno del sito web coordinato. Inoltre sarà sviluppato su 16 pagine sempre in formato tabloid e suddiviso in categorie d’interesse riconoscibili dal colore che si abbinerà all’argomento trattato. I temi saranno numerosi e vari, chiaramente incentrati per la maggior parte sul territorio di Scandicci e dintorni.


CONTATTACI



Iscriviti alla Newsletter


© Copyright by Stampadaimage 2017. All rights reserved.