VIAGGI A COLORI – Il Cairo

20 Gennaio 20215min189
cairo

Centro economico e capitale del Paese, Il Cairo offre un mix di modernità e storia. Svela immediatamente la sua essenza cosmopolita integrando i ritmi di una grande metropoli con un passato glorioso antico quanto il tempo.

Attraversata dal maestoso fiume Nilo, Il Cairo seduce e affascina non appena viene colta la sua atmosfera vibrante, che unisce la tradizione millenaria dell’epoca faraonica a quella islamica e copta.

Il suo patrimonio culturale è immenso, stratificato nel tempo, e la sovrapposizione di lunghi periodi storici ha lasciato numerose testimonianze indelebili caratterizzandone la sua unicità.

Densamente popolata, a volte caotica e ricca di contrasti, promette un’esperienza autentica da assaporare in ogni dettaglio. Grazie alla sua posizione strategica, è stata da sempre un punto di riferimento tra i Paesi del bacino mediterraneo.

Nacque come città fortificata nel 969 d.C. e nel 1176 fu Saladino a regalare al Cairo la costruzione della Cittadella, simbolo del potere politico e militare fino al XIX secolo. Sulla sua sommità spicca la stupenda moschea di alabastro, la Moschea di Mohammad Alì.

Khan El Khalili è una gioia dei sensi, nei vicoli stretti e tortuosi di uno dei più famosi bazar del paese, profumi inebrianti di cibo e spezie, insieme a un tripudio di colori delle numerosissime merci esposte, avvolgono il visitatore, che entra in contatto con il calore e la vivacità della popolazione.

Di grande interesse è il quartiere Copto, situato nella zona più antica della città, che ha conservato le chiese e le tradizioni storiche importanti per la comunità cristiana, prevalentemente costituita da copti ortodossi, una significativa minoranza religiosa nel Paese.

Imperdibile è una visita al Museo Egizio, che vanta la più ricca collezione di reperti archeologici del mondo tra cui mummie, sarcofagi, gioielli e il tesoro del giovane faraone Tutankhamon, la cui famosa maschera funeraria, realizzata in oro massiccio, è un vero capolavoro artistico.

Passeggiando lungo le sponde del Nilo si vive il Cairo più moderno.
Al centro di uno dei rami del fiume, la rigogliosa isola di Gezira ospita l’esclusivo quartiere residenziale Zamalek, ricco di splendide ville e palazzi, animato da numerosi caffè, ristoranti e locali notturni. Nel centro dell’isola svetta l’iconica Torre del Cairo, alta 187 metri, con una struttura che evoca il fiore di loto. Dal suo ristorante girevole si gode di una impareggiabile vista su tutta la città e sul Nilo ed è impagabile spaziare con lo sguardo fino all’orizzonte dove il cielo si congiunge con il deserto.

Stupendi ponti attraversano il corso del Nilo e collegano le due sponde, l’isola di Gezira e la vicina isola di Roda. Ampi viali, giardini pubblici, palazzi governativi, ambasciate, banche e hotel prestigiosi caratterizzano il cuore pulsante della città, che offre una vivace vita notturna nei numerosi locali alla moda.

Avvolta ancora da misteri e leggende, la confinante Giza ospita uno dei più importanti gioielli archeologici dell’umanità. La necropoli ci proietta indietro nel tempo di più di 4500 anni, quando tre grandi faraoni decisero di costruire le famose piramidi per iniziare il loro viaggio nell’aldilà: Cheope, Chefren e Micerino. Il profilo dell’enigmatica Sfinge rimarrà per sempre un ricordo indelebile.

Non lontano da Giza, si trovano la prima capitale egizia, Menphis, fondata nel 3100 a.C. e l’antichissima piramide a gradoni del faraone Djoser a Saqqara, di grande impatto emotivo.
Stagliate all’orizzonte, altri due capolavori ingegneristici sembrano sorgere dalla sabbia del deserto del sito di Dahshur: la piramide Romboidale, nota per avere i lati a doppia inclinazione e la perfetta piramide Rossa, che il padre di Cheope, il faraone Snefru, edificò segnando una svolta nella costruzione delle tombe funerarie a forma piramidale.


Iscriviti alla Newsletter