VIAGGI A COLORI – Seychelles

11 Novembre 20206min169
seychelles

Le Seychelles sono molto di più che una meravigliosa destinazione con spiagge divine tra le più belle al mondo, acque limpide e un’ecologia straordinaria. Offrono una diversità davvero sorprendente con qualcosa di nuovo, letteralmente, dietro ad ogni angolo.

Le Seychelles offrono esperienze diverse che vanno dall’esplorazione delle foreste primordiali, spiagge incantevoli e angoli nascosti che svelano lo stile di vita unico ed irripetibile delle isole.

Praslin – Anse Lazio: Le Seychelles hanno tutto quello di cui avete bisogno: solo su Mahé potrete scegliere tra 65 spiagge, argentee e poco affollate, circondate da un granito tra i più antichi al mondo. Il luogo perfetto per acquisire quella tintarella tutta particolare delle Seychelles, rinfrescarsi con tuffi nelle acque cristalline o fare lo snorkeling che vi aprirà le porte del sorprendente mondo sommerso. A vostra disposizione c’è anche una vasta gamma di escursioni e attività tra le quali scegliere che vi permetteranno di scoprire i numerosi panorami, suoni, musiche e fare un’esperienza vera delle Seychelles.

Mahé è solo una tra le isole di un arcipelago che ne conta 115La vostra prima fermata potrebbe essere Praslinla seconda isola in ordine di grandezza delle Seychelles dove la vegetazione è così particolare che per lungo tempo si pensò fosse il Giardino dell’Eden – pochi passi nella straordinaria foresta della Vallée de Mai e scoprirete il perché: in questa antica foresta di altissime palme cresce l’incredibile palma del Coco-de-Mer i cui frutti sono la replica esatta, da parte di Madre Natura, di un bacino femminile mentre uno dei più rari uccelli al mondo, il pappagallino nero, svolazza qua e là nel crepuscolo. Dopo una passeggiata in questo luogo incantato sarete certo propensi ad una nuotata da una delle spiagge più famose del mondo, l’incredibilmente bella Anse Lazio, uno dei tanti posti dove potrete godere della migliore cucina creola senza dover staccare gli occhi dal mare e togliere i piedi dalla sabbia.

Anse Source d’Argent La Digue: Da Praslin, La Digue è raggiungibile in soli 30 minuti di barca e appena poserete il piede su quest’isola magica, dove i mezzi di trasporto sono il carro trainato dai buoi e le biciclette, vi sentirete trasportati indietro nel tempo. Impregnata nella tradizione, La Digue è una delle isole che maggiormente permette di assaporare l’irripetibile ritmo pigro e lento caratteristico della vita creola.

Alternativamente potrete seguire la vostra immaginazione e raggiungere orizzonti più lontani, dove le isole piatte e coralline di magnifici atolli si trovano sparpagliate sull’oceano azzurro come altrettanti gioielli su un manto di velluto.

Hawkbill turtle: Durante il corso evolutivo della loro società, le Seychelles sono rimaste fedeli alle loro radici multietniche.  Per oltre due secoli le isole sono rimaste un crogiolo di razze, tradizioni e religioni provenienti dai quattro angoli del mondo.

Da tale diversità di culture, etnie e pacifica convivenza interraziale nascono le fondamenta della tranquilla ma dinamica nazione creola per la quale l’armonia è una filosofia di vita.

Le Seychelles hanno una popolazione relativamente giovane le cui origini risalgono all’anno 1770 con l’arrivo dei primi coloni francesi a capo di un piccolo gruppo di bianchi, indiani e africani. Le isole rimasero dominio francese fino alla disfatta di Napoleone a Waterloo e vennero cedute all’Inghilterra nel 1814 con il trattato di Parigi. Nel frattempo la popolazione era passata da poche decine a 3500 abitanti.

Nel 1825, sotto il dominio inglese le Seychelles raggiunsero una popolazione di 7000 abitanti. Fu durante quegli anni che nacquero grandi tenute agricole, piantagioni di albero da cocco, di cotone e canna da zucchero.  In quel periodo le Seychelles videro anche la città di Victoria diventare capitale e le ripercussioni economiche dell’abolizione della schiavitù.

Nel 1976 le Seychelles ottennero l’indipendenza dal Regno Unito e diventarono una repubblica all’interno del Commonwealth. Il 1993 vide le prime elezioni presidenziali e  France Albert René venne rieletto presidente e rimase in carica fino al 2003, prima di trasferire la presidenza a James Alix Michel nel giugno del 2004.

Il popolo delle Seychelles conta oggi 87.122 abitanti e continua a riflettere le sue radici multietniche.  Da sempre queste isole hanno attirato una gran diversità di gente da tutto il mondo inclusi coloni europei, esiliati politici, schiavi liberati, avventurieri, mercanti di origine araba e persiana, indiana e cinese.

La religione cattolica è la religione predominante alle Seychelles ma vi sono anche chiese anglicane e protestanti oltre che luoghi di culto di altri credi. Cattolici, Cristiani, Hindu, Baha’i, Musulmani vivono nel rispetto e nella tolleranza gli uni degli altri.

Praticamente ogni Paese del mondo è stato rappresentato in questo crogiolo di culture, ognuna contribuendo a creare quella che oggi è una dinamica ma tranquilla società.


Iscriviti alla Newsletter